Nel 2018 la ricubettatura di via Pietro Micca

Nel 2018 la ricubettatura di via Pietro Micca
Altro 08 Novembre 2017 ore 18:05

BIELLA - Vale 500mila euro l’intervento di ricubettatura su un ampio tratto di via Pietro Micca al cui progetto definitivo la giunta ha dato via libera nei giorni scorsi. I lavori erano previsti nel piano triennale delle opere pubbliche e riguarderanno non solo la superficie stradale ma anche i cosiddetti sottoservizi, dalle condutture fognarie ai cavi telefonici. Si tratterà dunque di un intervento complesso, simile a quello svolto in estate a Chiavazza su via Rosazza.

Il tratto interessato dai lavori sarà quello compreso tra l’intersezione con via De Genova, poco prima di piazza La Marmora salendo verso piazza Martiri, e quella con via Don Minzoni, quasi all’altezza delle Poste centrali. “Per evitare un impatto eccessivo sulla viabilità - spiega l’assessore ai lavori pubblici Sergio Leone - sarà indispensabile procedere per segmenti”. Il cantiere si aprirà verosimilmente nella primavera 2018. E’ previsto per il 2018 anche l’intervento in via Amendola: anche in questo caso alla sistemazione del lastricato si abbinerà l’intervento sulle condutture sotto il manto stradale.

BIELLA - Vale 500mila euro l’intervento di ricubettatura su un ampio tratto di via Pietro Micca al cui progetto definitivo la giunta ha dato via libera nei giorni scorsi. I lavori erano previsti nel piano triennale delle opere pubbliche e riguarderanno non solo la superficie stradale ma anche i cosiddetti sottoservizi, dalle condutture fognarie ai cavi telefonici. Si tratterà dunque di un intervento complesso, simile a quello svolto in estate a Chiavazza su via Rosazza.

Il tratto interessato dai lavori sarà quello compreso tra l’intersezione con via De Genova, poco prima di piazza La Marmora salendo verso piazza Martiri, e quella con via Don Minzoni, quasi all’altezza delle Poste centrali. “Per evitare un impatto eccessivo sulla viabilità - spiega l’assessore ai lavori pubblici Sergio Leone - sarà indispensabile procedere per segmenti”. Il cantiere si aprirà verosimilmente nella primavera 2018. E’ previsto per il 2018 anche l’intervento in via Amendola: anche in questo caso alla sistemazione del lastricato si abbinerà l’intervento sulle condutture sotto il manto stradale.