"Navigare in sicurezza"

Altro 25 Gennaio 2012 ore 12:14

(25 gen) Navigare in sicurezza: azioni per la tutela informatica dei ragazzi. Vista l’ampia diffusione delle nuove tecnologie e quindi il crescente uso del pc e di Internet da parte dei ragazzi, occorre sempre più attenzione ai rischi che possono essere associati al suo utilizzo.

L’iniziativa. L’Istituto Comprensivo del paese, grazie ai finanziamenti provenienti dalla Comunità Montana Valle del Cervo - La Bürsch e da tutte le amministrazioni comunali della vallata, ha pertanto organizzato a partire dal mese di gennaio un progetto su larga scala, gestito dall’Agenzia formativa CampusLab di Mondovì, volto a contrastare i pericoli che derivano da un uso improprio di Internet. Navigare in sicurezza: azioni per la tutela informatica dei ragazzi. Vista l’ampia diffusione delle nuove tecnologie e quindi il crescente uso del pc e di Internet da parte dei ragazzi, occorre sempre più attenzione ai rischi che possono essere associati al suo utilizzo.

L’iniziativa. L’Istituto Comprensivo del paese, grazie ai finanziamenti provenienti dalla Comunità Montana Valle del Cervo - La Bürsch e da tutte le amministrazioni comunali della vallata, ha pertanto organizzato a partire dal mese di gennaio un progetto su larga scala, gestito dall’Agenzia formativa CampusLab di Mondovì, volto a contrastare i pericoli che derivano da un uso improprio di Internet.

Studenti. I destinatari saranno tutti i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Andorno Micca, Tollegno e Pralungo, tutti i docenti dell’istituto ed i genitori degli allievi. Ad ogni classe verrà proposto un corso di quattro ore con un formatore informatico per imparare un uso corretto degli strumenti informatici e di altre quattro con uno psicologo per i suggerimenti sulle strategie comportamentali. Sono previsti anche dei corsi per i docenti e incontri per la formazione ai genitori per la configurazione personalizzata degli strumenti di parental control sui pc di casa, nonché di sensibilizzazione sui rischi derivanti da un utilizzo non protetto della rete.

Sito. La creazione inoltre di un sito apposito permetterà inoltre di diffondere i contenuti e fungerà da strumento informatico anche dopo la conclusione dell’iniziativa.

Lo scopo. La possibilità di istituire un dialogo ravvicinato con ragazzi, docenti e genitori, in un territorio circoscritto quale è la Valle Cervo, è sicuramente un punto di forza dell’iniziativa, che potrà pertanto mettere in atto azioni preventive per consentire ai minori e alle loro famiglie di sviluppare efficaci strategie di difesa contro situazioni di reale o potenziale pericolo.

25 gennaio 2011