Nasce la linea “Its Tam per Lilt Biella”

Nasce la linea “Its Tam per Lilt Biella”
Altro 18 Novembre 2015 ore 08:22

BIELLA – L’Its Tam di Biella, Istituto Tecnico Superiore per il made in Italy, Sistema Tessile Abbigliamento e Moda, cresce nei numeri e nelle iniziative. Lo dimostrano le numerose candidature  – circa 50 -, ricevute da parte di studenti intenzionati a seguire il percorso post-diploma per il biennio 2015-2017; così come il più alto numero registrato sinora di corsisti, neoiscritti al primo anno, che hanno superato le selezioni: 24. Allo stesso modo, ne è la prova l’ultimo progetto che ha coinvolto gli 11 studenti ora al secondo e ultimo anno di Its, grazie al quale i ragazzi hanno arricchito la loro preparazione e al quale gli stessi hanno dato apporto, con la supervisione dei loro insegnanti come di professionisti esterni “arruolati” per l’occasione. O meglio, per una buona causa.  

Il progetto si può sintetizzare così, con il suo nome: “Its Tam per Lilt Biella”, ovvero la scuola a favore della beneficenza, in questo caso della raccolta fondi per Spazio Lilt, da attuare a modo proprio. Ovvero coniugando tessile, moda, grandi marchi, partner, manufatti e punto vendita. Come? Com’è natura del corso, che gode dell’appoggio dell’Unione Industriale Biellese: si comincia dal tessuto di pregio, in questo caso metri donati dal Lanificio Zegna; si prosegue con le idee, i bozzetti e i prototipi, curati dagli allievi Its Tam di Biella, con il supporto di un’altra compagine di giovani, grazie alla collaborazione intessuta con l’istituto superiore “Romolo Zerboni” di Torino, indirizzo ”Sistema Moda”. Quindi, si unisce l’esperienza, offerta dallo stilista Fabrizio Picardi e dagli esperti in sartoria-modellistica Angela Falcone, Daniel Robu, Daniela Dallosta, Giovanna Triveri e Giurgiu Viorica. Nel mezzo, si presta attenzione alle etichette – lo zampino è di MET Manifattura Etichette Tessute – fino ai bottoni – coinvolto anche il Bottonificio Piemontese di Montanaro -, passando per la materia prima  e la linea completa, ambiti di Chiorino Technology e della Pattern di Collegno. Infine, manufatti pronti, il gran passo va in vetrina: ecco aprirsi la boutique Zegna di The Place Luxury Outlet (nella foto), già promotore di eventi a scopo sociale.  

Il risultato di oltre un mese di lavoro, coordinato dall’Its di Biella, sarà acquistabile dalla clientela biellese e non solo nelle prossime settimane, periodo natalizio compreso.

Giovanna Boglietti

BIELLA – L’Its Tam di Biella, Istituto Tecnico Superiore per il made in Italy, Sistema Tessile Abbigliamento e Moda, cresce nei numeri e nelle iniziative. Lo dimostrano le numerose candidature  – circa 50 -, ricevute da parte di studenti intenzionati a seguire il percorso post-diploma per il biennio 2015-2017; così come il più alto numero registrato sinora di corsisti, neoiscritti al primo anno, che hanno superato le selezioni: 24. Allo stesso modo, ne è la prova l’ultimo progetto che ha coinvolto gli 11 studenti ora al secondo e ultimo anno di Its, grazie al quale i ragazzi hanno arricchito la loro preparazione e al quale gli stessi hanno dato apporto, con la supervisione dei loro insegnanti come di professionisti esterni “arruolati” per l’occasione. O meglio, per una buona causa.  

Il progetto si può sintetizzare così, con il suo nome: “Its Tam per Lilt Biella”, ovvero la scuola a favore della beneficenza, in questo caso della raccolta fondi per Spazio Lilt, da attuare a modo proprio. Ovvero coniugando tessile, moda, grandi marchi, partner, manufatti e punto vendita. Come? Com’è natura del corso, che gode dell’appoggio dell’Unione Industriale Biellese: si comincia dal tessuto di pregio, in questo caso metri donati dal Lanificio Zegna; si prosegue con le idee, i bozzetti e i prototipi, curati dagli allievi Its Tam di Biella, con il supporto di un’altra compagine di giovani, grazie alla collaborazione intessuta con l’istituto superiore “Romolo Zerboni” di Torino, indirizzo ”Sistema Moda”. Quindi, si unisce l’esperienza, offerta dallo stilista Fabrizio Picardi e dagli esperti in sartoria-modellistica Angela Falcone, Daniel Robu, Daniela Dallosta, Giovanna Triveri e Giurgiu Viorica. Nel mezzo, si presta attenzione alle etichette – lo zampino è di MET Manifattura Etichette Tessute – fino ai bottoni – coinvolto anche il Bottonificio Piemontese di Montanaro -, passando per la materia prima  e la linea completa, ambiti di Chiorino Technology e della Pattern di Collegno. Infine, manufatti pronti, il gran passo va in vetrina: ecco aprirsi la boutique Zegna di The Place Luxury Outlet (nella foto), già promotore di eventi a scopo sociale.  

Il risultato di oltre un mese di lavoro, coordinato dall’Its di Biella, sarà acquistabile dalla clientela biellese e non solo nelle prossime settimane, periodo natalizio compreso.

Giovanna Boglietti

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli