Menu
Cerca

Muzzano: «Noi i più ricchi? Merito di più fattori»

Muzzano: «Noi i più ricchi? Merito di più fattori»
Altro 20 Aprile 2015 ore 15:41

MUZZANO - Muzzano è il paese dove vivono i più ricchi del biellese e tra i più ricchi d’Italia, classificandosi al 25° posto della classifica nazionale su un totale di 8.058 comuni. Il secondo paese sotto il Mucrone salito sul podio è Pollone, arrivato al 318° posto, staccato di molte posizioni rispetto al primo. Biella nella graduatoria nazionale è 315a e terza di quella locale. 

Un abisso tra il comune in Valle Elvo, con i suoi 27.469,08 euro di reddito imponibile medio, che conta 614 abitanti e il capoluogo di Provincia con 21.539,15 euro. Il piccolo centro biellese si è classificato addirittura prima di grandi centri economicamente forti come Bergamo, Pavia, Torino e addirittura della capitale. «Non bisogna confondere le ricchezze personali dei cittadini con quelle del Comune – spiega il sindaco Roberto Favario – i dati di queste classifiche rischiano sempre di essere fraintesi. Ci sono degli abitanti che hanno un reddito elevato che alzano la media siamo poche anime e la zona è da sempre residenziale».

Ramona Bellotto

Leggi l’articolo integrale sull’Eco di Biella di lunedì 20 aprile 

MUZZANO - Muzzano è il paese dove vivono i più ricchi del biellese e tra i più ricchi d’Italia, classificandosi al 25° posto della classifica nazionale su un totale di 8.058 comuni. Il secondo paese sotto il Mucrone salito sul podio è Pollone, arrivato al 318° posto, staccato di molte posizioni rispetto al primo. Biella nella graduatoria nazionale è 315a e terza di quella locale. 

Un abisso tra il comune in Valle Elvo, con i suoi 27.469,08 euro di reddito imponibile medio, che conta 614 abitanti e il capoluogo di Provincia con 21.539,15 euro. Il piccolo centro biellese si è classificato addirittura prima di grandi centri economicamente forti come Bergamo, Pavia, Torino e addirittura della capitale. «Non bisogna confondere le ricchezze personali dei cittadini con quelle del Comune – spiega il sindaco Roberto Favario – i dati di queste classifiche rischiano sempre di essere fraintesi. Ci sono degli abitanti che hanno un reddito elevato che alzano la media siamo poche anime e la zona è da sempre residenziale».

Ramona Bellotto

Leggi l’articolo integrale sull’Eco di Biella di lunedì 20 aprile