Migranti, sabato il corteo d’accoglienza

Migranti, sabato il corteo d’accoglienza
Altro 16 Giugno 2016 ore 11:49

BIELLA - Domani e sabato si celebrano in tutto il mondo le giornate dei migranti. E anche a Biella il servizio di accoglienza, che vede tantissimi soggetti in prima linea, si mobilita?. Lo Sprar biellese e i suoi enti promotori - Consorzio Iris, Cissabo, Consorzio Filo da Tessere capofila Ats - in collaborazione con la Provincia, la Citta? di Biella e la Prefettura organizzano due momenti formativi con invito rivolto ad amministratori, operatori e volontari sul tema Sprar. Il titolo dei due giorni e? Il sistema biellese di accoglienza per richiedenti asilo alla ricerca di nuovi equilibridivisi in due momenti: domani, dalle 14.30 alle 18, presso i Servizi per la Famiglia Sala delle Colonne via Orfanatrofio 16 Biella dal titolo, Il sistema di accoglienza nel Biellese: una mappa per orientarsi; questo rivolto a operatori e volontari attivi nellambito dellaccoglienza del richiedente asilo/dei beneficiari di protezione, operatori dei servizi sociali e dei servizi sanitari. Lobiettivo dell'incontro e? fornire ai partecipanti una mappaper orientarsi nel sistema dei nuovi servizi nati nel Biellese (Centri di accoglienza straordinaria, Sprar, gruppo interdipartimentale transculturale).

Levento principale sara? pero? sabato. Dalle 9 alle 13, in Prefettura si terra? un incontro dal titolo, I progetti Sprar: esperienze e buone prassi; questo secondo momento presenta le esperienze e buone prassi per la realizzazione di progetti Sprar. Inoltre in occasione della Giornata Mondiale dei Rifugiati 2016 #Famediliberta?, ricordando la firma da parte dellAssemblea generale delle Nazioni Unite della Convenzione di Ginevra nel 1951 si terra? un grande evento ai Giardini Zumaglini, per costruire comunita? aperte e solidali per un futuro condiviso.

Sara? un evento partecipato da tantissime persone, «una possibilita? dincontro - dicono gli organizzatori -, di dialogo, di apertura per far tornare il cuore della citta? a pulsare di energie vitali con lo sguardo al domani condiviso. Sara? una giornata dove i protagonisti saranno il richiedente asilo e rifugiati ospiti nel Biellese; una giornata d’informazione, di storie, di testimonianze, di realta?, di arte e di musica; una giornata d’invasione, un’invasione di pace, di solidarieta?, di star bene assieme, di dignita?, di memoria, di consapevolezza e di impegno. Unici strumenti per costruire il domani condiviso».

Il programma prevede, dalle 15 alle 18 workshop tematici di discussione: Migrazione e sviluppo Strategie daccoglienza: invasione? Tratta e traffico di esseri umani Diritti umani e diritti dei lavoratori. Dalle 14 alle 18 stand informativi sull'immigrazione, mentre alle 18,15 Marcia #famediliberta?, Si? all'accoglienza No ai muri. Partenza dai giardini Zumaglini, corteo lungo Via Italia e arrivo Cittadellarte dove, dalle 19,30 alle 21 si terra? “Ridisegnamo il Mediterraneo”. Restituzione collettiva dei workshop tematici. A seguire cena gestita da Altromercato. E per chiudere, dalle 22, musica al Concept.

Enzo Panelli 

BIELLA - Domani e sabato si celebrano in tutto il mondo le giornate dei migranti. E anche a Biella il servizio di accoglienza, che vede tantissimi soggetti in prima linea, si mobilita?. Lo Sprar biellese e i suoi enti promotori - Consorzio Iris, Cissabo, Consorzio Filo da Tessere capofila Ats - in collaborazione con la Provincia, la Citta? di Biella e la Prefettura organizzano due momenti formativi con invito rivolto ad amministratori, operatori e volontari sul tema “Sprar”. Il titolo dei due giorni e? “Il sistema biellese di accoglienza per richiedenti asilo alla ricerca di nuovi equilibri” divisi in due momenti: domani, dalle 14.30 alle 18, presso i Servizi per la Famiglia – Sala delle Colonne – via Orfanatrofio 16 – Biella dal titolo, “Il sistema di accoglienza nel Biellese: una mappa per orientarsi”; questo rivolto a operatori e volontari attivi nell’ambito dell’accoglienza del richiedente asilo/dei beneficiari di protezione, operatori dei servizi sociali e dei servizi sanitari. L’obiettivo dell'incontro e? fornire ai partecipanti una “mappa” per orientarsi nel sistema dei nuovi servizi nati nel Biellese (Centri di accoglienza straordinaria, Sprar, gruppo interdipartimentale transculturale).

L’evento principale sara? pero? sabato. Dalle 9 alle 13, in Prefettura si terra? un incontro dal titolo, “I progetti Spar: esperienze e buone prassi”; questo secondo momento presenta le esperienze e buone prassi per la realizzazione di progetti Sprar. Inoltre in occasione della Giornata Mondiale dei Rifugiati 2016 #Famediliberta?, ricordando la firma da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Convenzione di Ginevra nel 1951 si terra? un grande evento ai Giardini Zumaglini, per costruire comunita? aperte e solidali per un futuro condiviso.

Sara? un evento partecipato da tantissime persone, «una possibilita? d’incontro - dicono gli organizzatori -, di dialogo, di apertura per far tornare il cuore della citta? a pulsare di energie vitali con lo sguardo al domani condiviso. Sara? una giornata dove i protagonisti saranno il richiedente asilo e rifugiati ospiti nel Biellese; una giornata d’informazione, di storie, di testimonianze, di realta?, di arte e di musica; una giornata d’invasione, un’invasione di pace, di solidarieta?, di star bene assieme, di dignita?, di memoria, di consapevolezza e di impegno. Unici strumenti per costruire il domani condiviso».

Il programma prevede, dalle 15 alle 18 workshop tematici di discussione: Migrazione e sviluppo – Strategie d’accoglienza: invasione? – Tratta e traffico di esseri umani – Diritti umani e diritti dei lavoratori. Dalle 14 alle 18 stand informativi sull'immigrazione, mentre alle 18,15 Marcia #famediliberta?, Si? all'accoglienza No ai muri. Partenza dai giardini Zumaglini, corteo lungo Via Italia e arrivo Cittadellarte dove, dalle 19,30 alle 21 si terra? “Ridisegnamo il Mediterraneo”. Restituzione collettiva dei workshop tematici. A seguire cena gestita da Altromercato. E per chiudere, dalle 22, musica al Concept.

Enzo Panelli