Mercato, le cure degli ambulanti

Mercato, le cure degli ambulanti
29 Gennaio 2015 ore 11:21

Una grande partecipazione da parte degli ambulanti. Si riassume così l’iniziativa lanciata dalla Confesercenti per cercare di comprendere i problemi, e le soluzioni, intorno all’area mercatale di piazza Falcone e di capire quali iniziative questa parte importante del commercio cittadino necessita.

 Sono stati ben 120, infatti, gli ambulanti che in pochi giorni hanno risposto al questionario presentato dall’associazione di categoria (il 65 per cento fornendo le proprie generalità, il 35 per cento in modo anonimo). E i risultati sono stati importanti. Si è così scoperto che il 65 per cento degli ambulanti non hanno partecipato alle iniziative in centro per il Natale, e che il 42 per cento di questi non era interessato a questa iniziativa, mentre il 32 per cento partecipava già ad altri mercati. Tra quelli che hanno partecipato, invece, il 58 per cento si dice soddisfatto, mentre il 42 per cento esprime un giudizio negativo. Tra gli insoddisfatti il 73 per cento evidenzia uno scarso ritorno economico.

Il mercato in centro.  Un altro quesito posto da Confesercenti riguardava l’interessamento a partecipare ad eventuali mercati domenicali in centro città. Il 55 per cento del significativo campione di ambulanti ha risposto positivamente. Tra questi il 56 per cento ha dato la sua disponibilità a patto che l’iniziativa sia legata ad altri eventi, mentre il restante 44 per cento chiede appuntamenti mensili. Dal questionario si scopre poi che il 91 per cento degli intervistati ha il posto fisso in piazza Falcone nei mercati settimanali, e solo il 9 per cento la spunta. Tra i fissi l’80 per cento partecipa ai tre mercati settimanali, il 13 a due e il 7 a tre.

Livello economico.  Il 53 per cento degli ambulanti che ha risposto al questionario si dichiara poco soddisfatto del livello economico raggiunto al mercato di Biella. Il 34 per cento abbastanza, mentre il 10 discretamente. Appena il 3 per cento si dice molto soddisfatto. Curioso il dato sul giovamento dell’apertura del nuovo ospedale. Il 98 per cento degli ambulanti non ha notato alcun vantaggio. Per migliorare i mercati il 42 per cento del campione chiede l’abbellimento, la pulizia e il controllo delle merci vendute, il 22 per cento la completa riorganizzazione e la riassegnazione degli spazi, il 18 per cento la pubblicità, con marcio comunale e l’utilizzo dei social media.

Le proposte degli operatori.  Tra le proposte concrete avanzate dagli operatori, la maggior parte evidenzia la necessità di diminuire i costi del plateatico, di compattare le fila per evitare spazi vuoti, di migliorare i trasporti. Queste proposte saranno portate oggi in Comune all’assessore al commercio Stefano La Malfa per cercare una soluzione.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità