Menu
Cerca

Mercato di Cossato: restauro e nuova disposizione

Mercato di Cossato: restauro e nuova disposizione
Altro 25 Marzo 2016 ore 16:53

COSSATO - Entro fine aprile, il consiglio comunale sarà chiamato a deliberare due importanti modifiche che riguardano il mercato coperto e la nuova disposizione dei banchi del mercato del mercoledì mattina in piazza Croce Rossa. L’assessore alle attività economiche Sonia Borin spiega: «La nuova disposizione dei banchi sarà quella che era stata illustrata, il mese scorso, dal comandante della polizia locale, Ivano Caruso, in occasione dell’incontro con gli ambulanti che avevo convocato nellasala eventi della Villa Ranzoni».

L’area per le bancarelle esterne sarà più compatta per lasciare più spazio ai clienti per parcheggiare nella parte bassa di piazza Croce Rossa. «Il consiglio comunale, infatti - aggiunge Sonia Borin -, sarà chiamato a deliberare la nuova planimetria del mercato che sarà operativa da maggio». 

Nel corso degli ultimi dieci anni il numero di spazi occupati dai banchi è sceso da 115 a 75 e, per questo, i molti spazi vuoti rendono il mercato più dispersivo. Erano stati proprio gli ambulanti a chiedere al Comune di compattare i banchi, per fare in modo che i clienti abbiano un maggior spazio per parcheggiare, senza dover utilizzare le zone blu a pagamento, e per rendere il mercato più vivo e comodo.

«In consiglio comunale, verrà approvata una variazione di bilancio – dà notizia l’assessore ai lavori pubblici, Cristina Bernardi - per un impegno di opere per quasi 150 mila euro, per poter poi subito passare alla progettazione dei lavori, che partiranno dopo l’estate. La chiusura perimetrale della struttura verrà completata con portoni simili a quelli presenti per evitare l’accesso ai non autorizzati nei giorni in cui non c’è il mercato». Ad esempio i ragazzi che entrano con i motorini possono arrecare disturbo a coloro che frequentano il Centro Incontro.

«L’impianto elettrico verrà adeguato e il pavimento in cemento sistemato nella parte rovinata e migliorati gli scarichi delle acque. Si farà manutenzione, inoltre, alle serrande elettriche dei box. Se ci sarà un avanzo di una parte del budget, stiamo pensando di utilizzarlo per sistemare le gradinate scrostate del vicino anfiteatro».

Franco Graziola

COSSATO - Entro fine aprile, il consiglio comunale sarà chiamato a deliberare due importanti modifiche che riguardano il mercato coperto e la nuova disposizione dei banchi del mercato del mercoledì mattina in piazza Croce Rossa. L’assessore alle attività economiche Sonia Borin spiega: «La nuova disposizione dei banchi sarà quella che era stata illustrata, il mese scorso, dal comandante della polizia locale, Ivano Caruso, in occasione dell’incontro con gli ambulanti che avevo convocato nellasala eventi della Villa Ranzoni».

L’area per le bancarelle esterne sarà più compatta per lasciare più spazio ai clienti per parcheggiare nella parte bassa di piazza Croce Rossa. «Il consiglio comunale, infatti - aggiunge Sonia Borin -, sarà chiamato a deliberare la nuova planimetria del mercato che sarà operativa da maggio». 

Nel corso degli ultimi dieci anni il numero di spazi occupati dai banchi è sceso da 115 a 75 e, per questo, i molti spazi vuoti rendono il mercato più dispersivo. Erano stati proprio gli ambulanti a chiedere al Comune di compattare i banchi, per fare in modo che i clienti abbiano un maggior spazio per parcheggiare, senza dover utilizzare le zone blu a pagamento, e per rendere il mercato più vivo e comodo.

«In consiglio comunale, verrà approvata una variazione di bilancio – dà notizia l’assessore ai lavori pubblici, Cristina Bernardi - per un impegno di opere per quasi 150 mila euro, per poter poi subito passare alla progettazione dei lavori, che partiranno dopo l’estate. La chiusura perimetrale della struttura verrà completata con portoni simili a quelli presenti per evitare l’accesso ai non autorizzati nei giorni in cui non c’è il mercato». Ad esempio i ragazzi che entrano con i motorini possono arrecare disturbo a coloro che frequentano il Centro Incontro.

«L’impianto elettrico verrà adeguato e il pavimento in cemento sistemato nella parte rovinata e migliorati gli scarichi delle acque. Si farà manutenzione, inoltre, alle serrande elettriche dei box. Se ci sarà un avanzo di una parte del budget, stiamo pensando di utilizzarlo per sistemare le gradinate scrostate del vicino anfiteatro».

Franco Graziola