Mercatini a "Km 0"

Altro 25 Novembre 2011 ore 19:52

(25 nov) Poter acquistare il miele direttamente dal produttore, o i salumi e i formaggi appena prodotti, scegliere il vino all’interno del vigneto. Chi non ha mai pensato di poter disporre di una tale occasione? Oggi grazie alla Provincia di Biella, in collaborazione con il consorzio Terre Biellesi e il marchio “Biella e Buona”, poter acquistare dal produttore sarà possibile per sette mesi all’anno. Poter acquistare il miele direttamente dal produttore, o i salumi e i formaggi appena prodotti, scegliere il vino all’interno del vigneto. Chi non ha mai pensato di poter disporre di una tale occasione? Oggi grazie alla Provincia di Biella, in collaborazione con il consorzio Terre Biellesi e il marchio “Biella e Buona”, poter acquistare dal produttore sarà possibile per sette mesi all’anno.

Le date. Ogni seconda e quarta domenica di ogni mese, da domenica 27 novembre, ad eccezione del Natale 2011 e della Pasqua 2012, nella piazzetta della Provincia sarà possibile trovare i prodotti enogastronomici del territorio (8,30-13), in un mercatino del “Chilometro zero”.

Convenienza. Qualità, certezza sulla provenienza e risparmio. Perché la vendita diretta dei circa venti produttori del consorzio Terre Biellesi riduce la filiera della distribuzione, e con essa molti dei rincari ai prodotti di alta qualità biellesi venduti dalla grande distribuzione in speciali “corners” dedicati al bio e all’artigianale. Un risparmio che raggiunge anche il 20-30%.

Prodotti. Sarà possibile acquistare salumi, formaggi, miele, riso, confetture e marmellate, verdura, vino e molte altro ancora. Un appuntamento da non perdere per gustare i prodotti del Biellese e scoprire una realtà produttiva enogastronomica di altissimo livello. Molti dei prodotti venduti nel mercato a “Chilometro zero” arricchiscono marchi di prestigio e finiscono sulle tavole di tutto il mondo, entrando in importanti circuiti, come ad esempio, per citarne uno, Eataly New York. E per due domeniche al mese, da novembre a maggio, potranno essere scoperti e riscoperti anche dai Biellesi.

25 novembre 2011