Altro

Marocchino arrestato due volte dagli stessi carabinieri

Altro 16 Marzo 2009 ore 13:11
Arrestato due volte dagli stessi carabinieri
Giro di vite contro i clandestini: in due giorni
sette espulsi, foglio di via, lucciola denunciata

(27 feb) E’ stato fermato due volte dagli stessi carabinieri. La prima volta, a luglio 2007, era stato portato al’aeroporto, imbarcato sul primo aereo diretto a Casablanca e rimpatriato. La seconda volta, Abdallah Bellaafr, 23 anni, cittadino marocchino, è stato arrestato in base all’ultima normativa sugli stranieri. In entrambe le occasioni, il giovane clandestino si è trovato di fronte i carabinieri di Valle Mosso. Così, gli stessi militari che lo avevano fermato e accompagnato alla frontiera due anni fa, lo hanno di nuovo fermato l’altro giorno e arrestato.

I SERVIZI SU ECO DI BIELLA DI LUNEDI' 2 MARZO

Arrestato due volte
dagli stessi carabinieri
Giro di vite contro gli stranieri irregolari: In due giorni
sette espulsi, un foglio di via e una lucciola denunciata

(27 feb) E’ stato fermato due volte dagli stessi carabinieri. La prima volta, a luglio 2007, era stato portato al’aeroporto, imbarcato sul primo aereo diretto a Casablanca e rimpatriato. La seconda volta, Abdallah Bellaafr, 23 anni, cittadino marocchino, è stato arrestato in base all’ultima normativa sugli stranieri. In entrambe le occasioni, il giovane clandestino si è trovato di fronte i carabinieri di Valle Mosso. Così, gli stessi militari che lo avevano fermato e accompagnato alla frontiera due anni fa, lo hanno di nuovo fermato l’altro giorno e arrestato. In due giorni, invece, la polizia ha fermato ed espulso sette stranieri clandestini, la maggior parte dei quali rimasti in Italia nonostante nei loro confronti fossero stati emessi dei decreti di espulsione. Gli agenti hanno inoltre notificato un foglio di via nei confronti di un altro straniero di origini nigeriane e hanno denunciato una prostituta sempre nigeriana che era in attesa di clienti all'inizio della Trossi, in territorio di Biella, che non ha mostrato i documenti ai poliziotti di una volante.

27 febbraio 2009

Seguici sui nostri canali