Mani Tese vuol dire solidarietà

Altro 24 Novembre 2011 ore 19:28

(24 nov) Sarebbe bello bastasse un sogno, una buona intenzione per fare del bene, per aiutare persone in difficoltà. Invece servono fatti, servono soldi. La forza dell’associazione Mani Tese è proprio quella di unire queste due realtà: una cultura dell’altruismo alla capacità di raccogliere denaro e utilizzarlo per progetti concreti. Nel corso dell’ultimo anno l’associazione ha raccolto oltre 56 mila euro dalla vendita di oggetti vari nei mercatini e dalle offerte. Sarebbe bello bastasse un sogno, una buona intenzione per fare del bene, per aiutare persone in difficoltà. Invece servono fatti, servono soldi. La forza dell’associazione Mani Tese è proprio quella di unire queste due realtà: una cultura dell’altruismo alla capacità di raccogliere denaro e utilizzarlo per progetti concreti. Nel corso dell’ultimo anno l’associazione ha raccolto oltre 56 mila euro dalla vendita di oggetti vari nei mercatini e dalle offerte.

Beneficiari. I progetti finanziati con tale somma sono tre. Sono state aiutate alcune comunità rurali del Bangladesh, recuperando terre ipotecate e utlilizzandole per piantare alberi da frutta, per avviare piccole fattorie e per fornire istruzione (grazie all’assunzione insegnanti e alla fornitura del materiale didattico). Hanno beneficiato di queste opere 2.000 persone di 40 villaggi (e indirettamente tutti i 12.000 membri di quelle comunità). Altri due progetti sono stati realizzati in Africa. In Sudan è stata fornita acqua potabile a tre villaggi (ovvero a 10.542 persone e 11.800 capi di bestiame) attraverso la ristrutturazione di tre pozzi. Questi sono stati ripuliti, rinforzati, dotati di pompa con generatore e di un sistema di rubinetti. Infine in Sud Sudan è stato portato avanti un progetto di rilancio delle attività agricole al fine di sostenere - dopo sei anni di guerra civile - il reinsediamento delle popolazioni di ritorno dai campi profughi ugandesi. Sono state assegnate terre coltivabili e attrezzi agricoli, oltre supporto tecnico. Ne hanno beneficiato 360 soggetti direttamente interessati (di cui il 30% donne) e 2.500 persone indirettamente.

L’associazione. Le attività svolte dalla sede di Mani Tese di frazione Pratrivero durante l’ultimo anno sono state molte. Si va dal sostegno al referendum contro la privatizzazione dell’acqua ai percorsi di sensibilizzazione organizzati in alcune scuole elementari. L’associazione ha inoltre partecipato al convegno internazionale di Mani Tese a Firenze, ha aderito alle iniziative di “Libera” promuovendo la lotta alla mafia, oltre ad organizzare numerosi mercatini.

Su le maniche. La sede di Pratrivero si compone di 14 membri, ai quali si aggiungono i volontari che partecipano alle singole iniziative e un gruppo di scout di Trivero. Inoltre c’è l’appuntamento estivo in cui, quest’anno, 26 ragazzi delle scuole superiori hanno partecipato per una settimana all’attività del gruppo. Chiunque voglia contribuire all’attività di Mani tese può utilizzare il laboratorio deposito di Pratrivero (il martedì dall 14 alle 17 e il giovedì dalle 9 alle 11), dove può portare materiale riciclabile e trovare numeri e informazioni utili.

24 novembre 2011