Maltempo, ancora 36 sfollati

Maltempo, ancora 36 sfollati
18 Dicembre 2014 ore 12:39

Si rimettono lentamente al loro posto i tasselli del complicato puzzle del dopo-maltempo. Mentre progressivamente scende il numero di sfollati, un’altra strada provinciale ha riaperto al traffico veicolare dopo la lunga chiusura. Con un’ordinanza, la Provincia ha fatto sapere ieri di aver ripristinato la regolare circolazione sulla provinciale 216 di Vallanzengo, rimasta danneggiata in corrispondenza del rio Bertolina, al chilometro 0,100.

Le conseguenze dei pesanti nubifragi del 10-12 novembre si fanno comunque sentire in modo rilevante ancora su buona parte del territorio. Mentre restano chiuse numerose strade comunali, per molte delle quali sono flebili le speranze di una possibile riapertura in tempi brevi, è ancora critica la situazione degli sfollati. Anche se di gran lunga inferiore rispetto alle cifre registrate nei primi giorni di emergenza, il numero delle persone ancora fuori casa rimane alto, attestandosi a trentasei su tutto il territorio. La maggior parte dei casi riguarda la zona valsesserina, una tra le più colpite dal disastro: qui restano critiche le situazioni di Crevacuore (sette persone), Portula (quattro), Ailoche (due) e Coggiola (tre), mentre a Pray le cose stanno a poco a poco tornando alla normalità. «Abbiamo revocato l’ordinanza di evacuazione di 14 persone residenti in frazione Cena – spiega il sindaco Gian Matteo Passuello -. I carotaggi fatti per eseguire controlli strumentali, le mutate condizioni meteo e altri dettagli tecnici ci hanno permesso disporre un rientro condizionato da alcune limitazioni in attesa dei lavori di sistemazione definitiva del versante interessato dalla frana». In paese, revocata anche l’ordinanza che inibiva l’uso di alcuni capannoni della ditta Fratelli Zonco in frazione Mulino, «anche in questo caso  – puntualizza il sindaco – con limitazioni in caso di ulteriore maltempo. Sono in corso anche in questa frana misurazioni strumentali del movimento del dissesto che interessa anche una casa con due persone ancora evacuate. Contiamo la prossima settimana di avere dati sufficienti per valutare anche in questo caso il rientro dei residenti». Per quanto riguarda la strada provinciale 116 interrotta sotto frazione Ronco, invece, Passuello fa sapere che «la Provincia non ha al momento le risorse per ripristinare la viabilità: stiamo valutando come Comune se sara possibile intervenire direttamente».

Intanto, sono ancora sei gli sfollati anche a Valle San Nicolao, e cinque a Pettinengo. I tre residenti rimasti senza casa a Trivero sono ospiti dell’albergo Il Castagneto, mentre i cinque sfollati di Zubiena sono ospitati da amici. 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità