Magie aspettando la finale

Magie aspettando la finale
Altro 06 Aprile 2012 ore 21:04

Andrea Morabito, 22 anni, di Biella, è tra i dieci prestigiatori che il prossimo 3 giugno, al Piccolo Teatro “don Bosco” di Padova, prenderanno parte alla finale del concorso “Magic sei tu - 2° Festival della magia di Padova”.
«Ho partecipato alle selezioni - spiega il giovane - inviando un video con una mia performance, girato in occasione del carnevale di Pollone. E sono stato scelto». Ora i “top ten” dovranno sfidarsi “dal vivo” a colpi di magia: in palio, per il vincitore (che sarà votato dal pubblico e da un’apposita giuria), la partecipazione al tour italiano di Magic 2013, per un ingaggio della durata massima di quattro mesi.

Andrea Morabito, 22 anni, di Biella, è tra i dieci prestigiatori che il prossimo 3 giugno, al Piccolo Teatro “don Bosco” di Padova, prenderanno parte alla finale del concorso “Magic sei tu - 2° Festival della magia di Padova”.
«Ho partecipato alle selezioni - spiega il giovane - inviando un video con una mia performance, girato in occasione del carnevale di Pollone. E sono stato scelto». Ora i “top ten” dovranno sfidarsi “dal vivo” a colpi di magia: in palio, per il vincitore (che sarà votato dal pubblico e da un’apposita giuria), la partecipazione al tour italiano di Magic 2013, per un ingaggio della durata massima di quattro mesi.

Chi è. Andrea Morabito, la magia, ce l’ha nel Dna. «Sono figlio d’arte - spiega -. Mio padre Mauro è anch’egli prestigiatore. Da lui ho imparato tanto, come pure mi è molto servito partecipare ai congressi e alle convention del settore. Ma, forse, più di tutto, si è rivelato prezioso il web, attraverso il quale ho conosciuto altri artisti con cui ho scambiato esperienze e informazioni».

I bambini. Nella sua attività di prestigiatore Andrea Morabito è specializzato nella magia per bambini che, negli spettacoli che propone (si è esibito, tra l’altro, nell’ambito di “Vin Tome & Tomin” e alla “Notte Bianca dei Bambini” di Biella), mescola ad elementi di giocoleria, «per catturare l’interesse anche degli adulti. E per l’estate - aggiunge - io e la mia assistente (Sara Mora, 20 anni, di Borriana, ndr; insieme nella foto) vorremmo iniziare a introdurre qualche elemento acrobatico».

La professione. «La magia - conclude il giovane biellese - è per ora la mia professione, in attesa di trovare quella “vera”: a ottobre mi sono laureato tecnico di laboratorio e attualmente sto cercando lavoro. Tuttavia, anche quando l’avrò trovato, non abbandonerò questa mia grande passione, che continuerò ad “esercitare” come hobby».
Lara Bertolazzi