Lungo i sentieri del lavoro

Lungo i sentieri del lavoro
Altro 27 Agosto 2016 ore 22:01

La terza edizione di “Turno di notte” avra? luogo domani, domenica, e proporra? anche quest’anno la riscoperta dei sentieri del lavoro che un tempo collegavano l’ex lanificio Zignone con i paesi circostanti. La manifestazione trae spunto dal lavoro notturno che impegnava gli operai addetti ai lanifici, il “turno di notte” appunto, e intende offrire l’opportunita?, a chi lo desidera, di ripercorrere nelle ore serali i sentieri del lavoro che convergevano al lanificio Zignone provenendo dai paesi limitrofi: Curino, Soprana, Mucengo e Flecchia - frazioni di Pray - nei quali abitava la maggior parte degli operai occupati nel lanificio.

L’iniziativa e? organizzata dal DocBi, in collaborazione con l’Atl e in sinergia con il Mulino Susta di Soprana dove, alle ore 17, e? prevista una visita guidata. Al termine chi lo desidera potra? raggiungere con circa un’ora e mezza di cammino il Rifugio Sella di Baltigati. Da qui alle ore 20 iniziera? il cammino che raggiunge la “Fabbrica della ruota”, in circa quaranta minuti, percorrendo in discesa l’ultimo tratto del sentiero che collegava l’ex lanificio Zignone con le frazioni di Curino. Questo percorso e? stato ripulito e segnalato grazie alla collaborazione del Gruppo Antincendi Boschivi di Soprana.

Sono previste altre partenze: alle ore 20,30 circa da Solesio percorrendo in parte il tracciato dell’antica “Strada regia” che gia? nel Seicento collegava Biella con Borgosesia; da qui si raggiungono i ruderi del follone conosciuto come la “machina brusa?” nei pressi della passerella sul rio Scoldo, e quindi la Vallefredda.

Da Mucengo (raduno di fronte all’oratorio frazionale) si raggiunge la “Fabbrica della ruota” seguendo il sentiero tracciato dagli operai a fine Ottocento, in parte attraverso il bosco. Da Flecchia, partendo sempre alle 20,30 dall’ex Cooperativa, si scendera? verso la Fabbrica in meno di mezz’ora percorrendo la strada comunale.

Giunti alla “Fabbrica della ruota” sara? proposta, con ingresso gratuito, una visita guidata alla mostra “Grigioverde - dal telaio alla trincea” e alla mostra fotografica “FDR” di Manuele Cecconello. Dopo le ore 21 ci sara? la possibilita? di degustare un piatto di pasta a cura di Sapori Biellesi - preferibilmente su prenotazione tramite la pagina Facebook della “Fabbrica della ruota” oppure all'indirizzo mailfabbricadellaruota@gmail.com. La serata proseguira? in compagnia degustando le birre artigianali del birrificio Beerin, accompagnate da uno spuntino, con l’intrattenimento della fisarmonica di Silvio Moresco. E’ richiesto un abbigliamento adatto al cammino lungo i sentieri ed e? necessario munirsi di un sistema di illuminazione autonomo. Gli organizzatori precisano che, pur assicurando l’accompagnamento lungo i vari itinerari, declinano ogni responsabilita? riguardo a possibili incidenti lungo il percorso.

La terza edizione di “Turno di notte” avra? luogo domani, domenica, e proporra? anche quest’anno la riscoperta dei sentieri del lavoro che un tempo collegavano l’ex lanificio Zignone con i paesi circostanti. La manifestazione trae spunto dal lavoro notturno che impegnava gli operai addetti ai lanifici, il “turno di notte” appunto, e intende offrire l’opportunita?, a chi lo desidera, di ripercorrere nelle ore serali i sentieri del lavoro che convergevano al lanificio Zignone provenendo dai paesi limitrofi: Curino, Soprana, Mucengo e Flecchia - frazioni di Pray - nei quali abitava la maggior parte degli operai occupati nel lanificio.

L’iniziativa e? organizzata dal DocBi, in collaborazione con l’Atl e in sinergia con il Mulino Susta di Soprana dove, alle ore 17, e? prevista una visita guidata. Al termine chi lo desidera potra? raggiungere con circa un’ora e mezza di cammino il Rifugio Sella di Baltigati. Da qui alle ore 20 iniziera? il cammino che raggiunge la “Fabbrica della ruota”, in circa quaranta minuti, percorrendo in discesa l’ultimo tratto del sentiero che collegava l’ex lanificio Zignone con le frazioni di Curino. Questo percorso e? stato ripulito e segnalato grazie alla collaborazione del Gruppo Antincendi Boschivi di Soprana.

Sono previste altre partenze: alle ore 20,30 circa da Solesio percorrendo in parte il tracciato dell’antica “Strada regia” che gia? nel Seicento collegava Biella con Borgosesia; da qui si raggiungono i ruderi del follone conosciuto come la “machina brusa?” nei pressi della passerella sul rio Scoldo, e quindi la Vallefredda.

Da Mucengo (raduno di fronte all’oratorio frazionale) si raggiunge la “Fabbrica della ruota” seguendo il sentiero tracciato dagli operai a fine Ottocento, in parte attraverso il bosco. Da Flecchia, partendo sempre alle 20,30 dall’ex Cooperativa, si scendera? verso la Fabbrica in meno di mezz’ora percorrendo la strada comunale.

Giunti alla “Fabbrica della ruota” sara? proposta, con ingresso gratuito, una visita guidata alla mostra “Grigioverde - dal telaio alla trincea” e alla mostra fotografica “FDR” di Manuele Cecconello. Dopo le ore 21 ci sara? la possibilita? di degustare un piatto di pasta a cura di Sapori Biellesi - preferibilmente su prenotazione tramite la pagina Facebook della “Fabbrica della ruota” oppure all'indirizzo mailfabbricadellaruota@gmail.com. La serata proseguira? in compagnia degustando le birre artigianali del birrificio Beerin, accompagnate da uno spuntino, con l’intrattenimento della fisarmonica di Silvio Moresco. E’ richiesto un abbigliamento adatto al cammino lungo i sentieri ed e? necessario munirsi di un sistema di illuminazione autonomo. Gli organizzatori precisano che, pur assicurando l’accompagnamento lungo i vari itinerari, declinano ogni responsabilita? riguardo a possibili incidenti lungo il percorso.