L’infanzia rubata, tre mostre in città

L’infanzia rubata, tre mostre in città
07 Novembre 2014 ore 21:58

L’infanzia è il tema che lega le tre mostre fotografiche presentate nel pomeriggio di oggi e che sarà possibile visitare da domani fino a domenica 23 novembre e una (“Bocia”),  alla Crb, fino all’8 dicembre.
“Infanzia rubata  le immagini che turbarono l’America” è un’esposizione fotografica di grande contenuto estetico e documentaristico: infatti, le numerose fotografie presenti (circa 200) ritraggono dei bambini del primo decennio del Novecento, periodo in cui lo sfruttamento minorile negli Stati Uniti era all’ordine del giorno. La mostra è al Cantinone della Provincia (Piazza Unità d’Italia, Biella), a ingresso libero per tutti sabato e domenica dalle 16 alle 19, dal lunedì al venerdì su appuntamento per le scuole. Le fotografie sono state scattate dal famoso sociologo Lewis Wickes Hine.
A riguardare sempre l’infanzia, non quella rubata, bensì quella che ognuno di noi potrebbe osservare con uno zaino in spalla è quella mostrata nelle 50 fotografie di “Infanzia nel mondo”. Questi scatti dei soci del Circolo fotografico Riflessi sono state collocate al Centro commerciale Gli Orsi (Area Ipercoop Biella).
Infine, la mostra “Bocia”, che parla di questi temi con uno sguardo biellese, alle fabbriche, ai reportage “veristi”  di Luigi Einaudi, alla situazione nelle fabbriche nostrane quando il mondo andava così, è aperta allo Spazio Crb di via Garibaldi da domani  all’8 dicembre, dal lunedì al venerdì 9-13 e 14.30-17.30,  sabato e domenica ore 16-19 a ingresso libero (Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, via Garibaldi 14)

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità