Altro

Liberalizzazione orari

Liberalizzazione orari
Altro Grande Biella, 20 Giugno 2012 ore 14:03

Il  sindaco Claudio Corradino si appresta a firmare un’ordinanza  per liberalizzare gli orari dei negozi, che entrerà in vigore nei prossimi giorni.

L’ordinanza. «Per quanto riguarda gli esercizi commerciali, di somministrazione alimenti e bevande e di artigianato di servizio - si legge nella ordinanza - l’orario di apertura e di chiusura è liberamente determinato dall’esercente, con i seguenti limiti: apertura non prima delle 5 e chiusura non oltre l’una di notte. Tuttavia, il venerdì, il sabato e la domenica e nei giorni prefestivi e festivi infrasettimanali, l’orario di chiusura potrà essere protratto fino alle 2,30».

La comunicazione. Ogni esercente sarà, inoltre, anche tenuto a comunicare, preventivamente, al Comune l’orario prescelto ed i turni di ferie e a darne idonea pubblicità mediante la esposizione di apposito cartello, ben visibile all’esterno dell’esercizio. Gli esercizi di somministrazione alimenti e bevande avranno facoltà di osservare uno o più giorni di riposo settimanale; in tal caso, dovranno, però, darne comunicazione al pubblico ed al Comune.

L’assessore. «Abbiamo preso questa decisione - spiega l’assessore alle attività economiche Sonia Borin - a seguito di alcune richieste di esercenti cossatesi che desiderano provare un’apertura più ampia, in considerazione della crisi economica e, dunque, della necessità di tenere aperto più a lungo, magari conquistando una fetta di mercato più serotino».

Le regole. Pertanto, dall’entrata in vigore dell’ordinanza, tutti gli esercizi, e quindi negozi, alimentari, bar, ristoranti, artigiani di servizio  - kebap e pizzerie da asporto - al venerdì, sabato e domenica, e nei giorni prefestivi e festivi infrasettimanali,  potranno rimanere aperti fino alle 2,30. In tutti gli altri giorni, invece, la chiusura potrà avvenire al massimo all’una.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter