Altro

Lavori sulle strade a Vigliano: prima segnaletica, poi le asfaltature

Lavori sulle strade a Vigliano: prima segnaletica, poi le asfaltature
Altro Grande Biella, 21 Ottobre 2015 ore 09:09

VIGLIANO BIELLESE - L’amministrazione comunale ha deciso di investire, entro la fine dell’anno, oltre 24 mila euro per la manutenzione della segnaletica orizzontale e altri 40 mila euro per la sistemazione di strade e parcheggi. Quest’ultimo intervento fa parte del primo lotto del bando per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade comunali per il triennio 2015-2017, per un importo complessivo di 104.900 euro, bando assegnato alla ditta Tecno Scavi: «Questo lotto di intervento sarà finalizzato a sistemare le vie Rivetti, Felice Trossi e altre, laddove ci son buchi  o tratti da asfaltare» assicura il vice sindaco Valeriano Zucconelli.

Proprio in questi giorni sono iniziati i lavori per rifare la segnaletica orizzontale lungo la strada provinciale 300, la  via Milano. «Rifaremo le strisce dove è necessario - spiega Zucconelli -  siamo partiti dalla via Milano perchè è la più trafficata e dove c’è più urgenza di interventi. Oltre alle strisce saranno tinteggiati anche gli stop e gli attraversamenti pedonali, quelli che sono nello spazio dei semafori. Per gli altri  metteremo i cosiddetti “occhi di gatto”: iniziamo a Sobrano, mentre questi segnalatori non è necessario posizionarli nelle aree semaforiche dove l’illuminazione è buona. Resterà da fare il tratto di strada dove c’è la Biverbanca perchè è il pezzo più brutto, anche se non è di nostra competenza,  ma qui occorre prima asfaltare il tratto che è disastrato e poi saranno verniciate le relative strisce, per evitare lo spreco di dover fare il lavoro due volte. Compatibilmente con il tempo, contiamo di finire i lavori prima dell’inizio dell’inverno».

Si potevano iniziare  prima i lavori? «E’ una domanda legittima - afferma Zucconelli - ma come tutti i Comuni abbiamo dovuto rispettare gli  equilibri imposti dal patto di stabilità. Prima di spendere due euro occorre sempre verificare di non sforare i limiti, occorre fare costantemente delle previsioni. Abbiamo approvato il bilancio comunale a fine luglio, ebbene, già a fine agosto dovevamo aggiornarci. In pratica ogni mese dobbiamo verificare, in base alle entrate certe, quanti soldi si possono impegnare e  quanto si può effettivamente pagare. I guaio è che se oggi si pensa di fare una spesa, occorre farla entro la fine dell’anno altrimenti finisce in un fondo apposito, con il rischio che poi i soldi non si possono più spendere. E’ una cosa diabolica. Siamo condizionati in modo incredibile, oltretutto gli uffici comunali sono impegnati a fare conti in maniera esagerata».

Sante Tregnago

VIGLIANO BIELLESE - L’amministrazione comunale ha deciso di investire, entro la fine dell’anno, oltre 24 mila euro per la manutenzione della segnaletica orizzontale e altri 40 mila euro per la sistemazione di strade e parcheggi. Quest’ultimo intervento fa parte del primo lotto del bando per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade comunali per il triennio 2015-2017, per un importo complessivo di 104.900 euro, bando assegnato alla ditta Tecno Scavi: «Questo lotto di intervento sarà finalizzato a sistemare le vie Rivetti, Felice Trossi e altre, laddove ci son buchi  o tratti da asfaltare» assicura il vice sindaco Valeriano Zucconelli.

Proprio in questi giorni sono iniziati i lavori per rifare la segnaletica orizzontale lungo la strada provinciale 300, la  via Milano. «Rifaremo le strisce dove è necessario - spiega Zucconelli -  siamo partiti dalla via Milano perchè è la più trafficata e dove c’è più urgenza di interventi. Oltre alle strisce saranno tinteggiati anche gli stop e gli attraversamenti pedonali, quelli che sono nello spazio dei semafori. Per gli altri  metteremo i cosiddetti “occhi di gatto”: iniziamo a Sobrano, mentre questi segnalatori non è necessario posizionarli nelle aree semaforiche dove l’illuminazione è buona. Resterà da fare il tratto di strada dove c’è la Biverbanca perchè è il pezzo più brutto, anche se non è di nostra competenza,  ma qui occorre prima asfaltare il tratto che è disastrato e poi saranno verniciate le relative strisce, per evitare lo spreco di dover fare il lavoro due volte. Compatibilmente con il tempo, contiamo di finire i lavori prima dell’inizio dell’inverno».

Si potevano iniziare  prima i lavori? «E’ una domanda legittima - afferma Zucconelli - ma come tutti i Comuni abbiamo dovuto rispettare gli  equilibri imposti dal patto di stabilità. Prima di spendere due euro occorre sempre verificare di non sforare i limiti, occorre fare costantemente delle previsioni. Abbiamo approvato il bilancio comunale a fine luglio, ebbene, già a fine agosto dovevamo aggiornarci. In pratica ogni mese dobbiamo verificare, in base alle entrate certe, quanti soldi si possono impegnare e  quanto si può effettivamente pagare. I guaio è che se oggi si pensa di fare una spesa, occorre farla entro la fine dell’anno altrimenti finisce in un fondo apposito, con il rischio che poi i soldi non si possono più spendere. E’ una cosa diabolica. Siamo condizionati in modo incredibile, oltretutto gli uffici comunali sono impegnati a fare conti in maniera esagerata».

Sante Tregnago

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter