Lavori in via Rosazza a Chiavazza

Lavori in via Rosazza a Chiavazza
Altro 28 Luglio 2015 ore 09:59

BIELLA - Partirà a settembre il cantiere per il rifacimento di sottoservizi e cubettatura in via Rosazza a Chiavazza, la strada che collega via Milano a piazza XXV Aprile già interessata nei mesi scorsi per lavori alla rete del gas. In queste settimane invece i numerosi piccoli cantieri sparsi sul territorio sono dovuti a interventi a linee del gas e telefoniche, eseguiti da Enel e Telecom. “Abbiamo ricevuto un centinaio di richieste di occupazione e rottura di suolo pubblico – dice l’assessore – che ovviamente si concentrano nella bella stagione”. In questo caso la “giurisdizione” del Comune si limita all’autorizzazione dell’intervento, alla verifica che la strada sia in buone condizioni a lavori ultimati e che, quando i tempi tecnici di consolidamento del terreno lo consentono, sia risistemato a regola d’arte, come è avvenuto in questi giorni per la riasfaltatura, completata in meno di una settimana, del tratto di via Ogliaro a Pavignano interessato nei mesi passati da uno scavo EnelGas.  

Arrivano dalla Regione, invece, i soldi per risistemare strada Cantone Vindolo, una delle vie danneggiate dal maltempo di novembre nella zona collinare della città. I lavori, da 189.000 euro, erano già stati messi a bilancio nel piano triennale delle opere pubbliche tra quelli da compiere nel 2015. “Per velocizzare avevamo in programma di aprire un mutuo per finanziarli – spiega l’assessore ai lavori pubblici Valeria Varnero – Il fatto che la Regione contribuisca in anticipo rispetto al previsto  attingendo dai fondi che l’Unione europea aveva stanziato per i danni del nubifragio d’autunno in Piemonte, abbrevierà i tempi”. 

Progetti e bando di gara d’appalto saranno redatti in modo da poter cominciare i lavori già a settembre. 

BIELLA - Partirà a settembre il cantiere per il rifacimento di sottoservizi e cubettatura in via Rosazza a Chiavazza, la strada che collega via Milano a piazza XXV Aprile già interessata nei mesi scorsi per lavori alla rete del gas. In queste settimane invece i numerosi piccoli cantieri sparsi sul territorio sono dovuti a interventi a linee del gas e telefoniche, eseguiti da Enel e Telecom. “Abbiamo ricevuto un centinaio di richieste di occupazione e rottura di suolo pubblico – dice l’assessore – che ovviamente si concentrano nella bella stagione”. In questo caso la “giurisdizione” del Comune si limita all’autorizzazione dell’intervento, alla verifica che la strada sia in buone condizioni a lavori ultimati e che, quando i tempi tecnici di consolidamento del terreno lo consentono, sia risistemato a regola d’arte, come è avvenuto in questi giorni per la riasfaltatura, completata in meno di una settimana, del tratto di via Ogliaro a Pavignano interessato nei mesi passati da uno scavo EnelGas.  

Arrivano dalla Regione, invece, i soldi per risistemare strada Cantone Vindolo, una delle vie danneggiate dal maltempo di novembre nella zona collinare della città. I lavori, da 189.000 euro, erano già stati messi a bilancio nel piano triennale delle opere pubbliche tra quelli da compiere nel 2015. “Per velocizzare avevamo in programma di aprire un mutuo per finanziarli – spiega l’assessore ai lavori pubblici Valeria Varnero – Il fatto che la Regione contribuisca in anticipo rispetto al previsto  attingendo dai fondi che l’Unione europea aveva stanziato per i danni del nubifragio d’autunno in Piemonte, abbrevierà i tempi”. 

Progetti e bando di gara d’appalto saranno redatti in modo da poter cominciare i lavori già a settembre.