Lavori in centro a Candelo: avanti tutta

Lavori in centro a Candelo: avanti tutta
Altro 14 Dicembre 2016 ore 12:11

CANDELO - Rimosso il cantiere in piazza Castello, sistemata la segnaletica e completata l'asfaltatura temporanea dell'area. «Ora si riprendono subito i lavori per la realizzazione della fognatura da via Mulini - dice il sindaco Mariella Biollino -: il cronoprogramma, come da mia nuova richiesta a Cordar, deve essere seguito e rispettato per arrivare all'appuntamento di primavera con la realizzazione del nuovo lavoro su via Mazzini e piazza Castello grazie al bando vinto dal Comune "I percorsi urbani del commercio". L’amministrazione comunale è attenta a far quadrate tutti i tempi per recare il meno disagio possibile a commercianti e residenti, dovendo gestire due corposi interventi, il rifacimento del tratto fognario e dell’acquedotto e la riqualificazione dell’area  di piazza Castello e via Mazzini.  Due interventi che indubbiamente miglioreranno l’aspetto e la qualità della città di Candelo».

Sul rispetto dei tempi di attuazione vigila anche il gruppo di minoranza “Candelo Città Possibile”  che osserva: «Abbiamo espresso, nel corso dell'ultimo consiglio comunale, tutte le nostre perplessità sul fatto che aver chiuso temporaneamente i lotti operativi del cantiere Cordar,  insistenti sulla piazza e via Mazzini, pur trattandosi di una scelta che va incontro al commercio, affinché non sia esageratamente disagiato, possano portare ancor più ritardi visto che questi sono i punti critici di questa opera. Oggi le nostre preoccupazioni aumentano, alla luce del fatto che c'è stata l'approvazione da parte vostra, intendiamo come giunta comunale, del progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione di piazza Castello e via Mazzini, inserito nel piano di qualificazione urbana. Non vorremmo che i lavori di ripavimentazione e sistemazione della piazza inizino in ritardo o siano rallentati dai lavori della fognatura, tenendo altresì conto che, come previsto dagli accordi con la Regione, dovranno essere conclusi il 31 luglio 2017.

L’avviso esplorativo emesso dalla centrale unica di committenza di Candelo e Vigliano, per  la riqualificazione dei piazza Castello e via Mazzini è stato pubblicato mercoledì 7 dicembre e resterà aperto sino a giovedì 22 dicembre. Si tratta di un avviso per una manifestazione di interesse per individuare le ditte ritenute idonee per partecipare all’affidamento dei lavori che consisteranno nel rifacimento dell’area in cubetti di porfido, traslazione dell’attuale rotatoria e rifacimento con  corona sormontabile, realizzazione di un camminamento pedonale in ciottoli di cromia diversa ed un altro, in lastre di sienite, di accesso al Ricetto, oltre alla sostituzione del porfido rosso in sienite nell’area del parcheggio. Il costo dell’opera è di 348.000 euro. Il termine dei lavori dovrà avvenire entro tre mesi dal verbale della consegna dei lavori.

Sante Tregnago  

CANDELO - Rimosso il cantiere in piazza Castello, sistemata la segnaletica e completata l'asfaltatura temporanea dell'area. «Ora si riprendono subito i lavori per la realizzazione della fognatura da via Mulini - dice il sindaco Mariella Biollino -: il cronoprogramma, come da mia nuova richiesta a Cordar, deve essere seguito e rispettato per arrivare all'appuntamento di primavera con la realizzazione del nuovo lavoro su via Mazzini e piazza Castello grazie al bando vinto dal Comune "I percorsi urbani del commercio". L’amministrazione comunale è attenta a far quadrate tutti i tempi per recare il meno disagio possibile a commercianti e residenti, dovendo gestire due corposi interventi, il rifacimento del tratto fognario e dell’acquedotto e la riqualificazione dell’area  di piazza Castello e via Mazzini.  Due interventi che indubbiamente miglioreranno l’aspetto e la qualità della città di Candelo».

Sul rispetto dei tempi di attuazione vigila anche il gruppo di minoranza “Candelo Città Possibile”  che osserva: «Abbiamo espresso, nel corso dell'ultimo consiglio comunale, tutte le nostre perplessità sul fatto che aver chiuso temporaneamente i lotti operativi del cantiere Cordar,  insistenti sulla piazza e via Mazzini, pur trattandosi di una scelta che va incontro al commercio, affinché non sia esageratamente disagiato, possano portare ancor più ritardi visto che questi sono i punti critici di questa opera. Oggi le nostre preoccupazioni aumentano, alla luce del fatto che c'è stata l'approvazione da parte vostra, intendiamo come giunta comunale, del progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione di piazza Castello e via Mazzini, inserito nel piano di qualificazione urbana. Non vorremmo che i lavori di ripavimentazione e sistemazione della piazza inizino in ritardo o siano rallentati dai lavori della fognatura, tenendo altresì conto che, come previsto dagli accordi con la Regione, dovranno essere conclusi il 31 luglio 2017.

L’avviso esplorativo emesso dalla centrale unica di committenza di Candelo e Vigliano, per  la riqualificazione dei piazza Castello e via Mazzini è stato pubblicato mercoledì 7 dicembre e resterà aperto sino a giovedì 22 dicembre. Si tratta di un avviso per una manifestazione di interesse per individuare le ditte ritenute idonee per partecipare all’affidamento dei lavori che consisteranno nel rifacimento dell’area in cubetti di porfido, traslazione dell’attuale rotatoria e rifacimento con  corona sormontabile, realizzazione di un camminamento pedonale in ciottoli di cromia diversa ed un altro, in lastre di sienite, di accesso al Ricetto, oltre alla sostituzione del porfido rosso in sienite nell’area del parcheggio. Il costo dell’opera è di 348.000 euro. Il termine dei lavori dovrà avvenire entro tre mesi dal verbale della consegna dei lavori.

Sante Tregnago