Altro

Lavori a Cascina Casazza

Lavori a Cascina Casazza
Altro Grande Biella, 10 Maggio 2016 ore 12:01

SANDIGLIANO - Cascina Casazza, il grande complesso turistico ricettivo di Sandigliano, si prepara a vivere la sua nuova vita. Dopo il positivo esito dell’asta che, nel 2014, ha assegnato l’ex albergo a quattro stelle a una società cuneese, sono infatti iniziati nei giorni scorsi i lavori di sistemazione destinati a rimettere in sesto la struttura. Da qualche tempo sono dunque all’opera le maestranze,  per dar vita a un progetto di rinascita per il quale in paese già si parla di assunzioni.

Cascina Casazza è rimasta lungo tempo senza un proprietario. Per quattro anni l’asta  ha tentato di attribuirla, ma i tentativi si sono a lungo rivelati vani. L’iniziale base d’asta di 10 milioni di euro non aveva infatti stuzzicato l’appetito di alcun acquirente, tanto che alla fine, nel 2014, la vendita del complesso è stata battuta per soli 750mila euro a una società immobiliare piemontese (la Maira Hotel srl di Acceglio). Le operazioni di incanto sono state seguite dal notaio Mancini: un’operazione tutto sommato non semplice. Il crollo del prezzo, infatti, non era dovuto alla semplice crisi del mercato immobiliare, ma anche alla parcellizzazione del complesso. Primi ad essere assegnati erano stati negozi e garage, con i terreni: e così, a rimanere in gara, alla fine, era rimasto il solo corpo principale. Sviluppato su quattro piani, il complesso comprende una parte in muratura e  alcune pertinenze aggiuntive: piscina, campi da tennis e calcetto, e un’area per i giochi.

V.B.

SANDIGLIANO - Cascina Casazza, il grande complesso turistico ricettivo di Sandigliano, si prepara a vivere la sua nuova vita. Dopo il positivo esito dell’asta che, nel 2014, ha assegnato l’ex albergo a quattro stelle a una società cuneese, sono infatti iniziati nei giorni scorsi i lavori di sistemazione destinati a rimettere in sesto la struttura. Da qualche tempo sono dunque all’opera le maestranze,  per dar vita a un progetto di rinascita per il quale in paese già si parla di assunzioni.

Cascina Casazza è rimasta lungo tempo senza un proprietario. Per quattro anni l’asta  ha tentato di attribuirla, ma i tentativi si sono a lungo rivelati vani. L’iniziale base d’asta di 10 milioni di euro non aveva infatti stuzzicato l’appetito di alcun acquirente, tanto che alla fine, nel 2014, la vendita del complesso è stata battuta per soli 750mila euro a una società immobiliare piemontese (la Maira Hotel srl di Acceglio). Le operazioni di incanto sono state seguite dal notaio Mancini: un’operazione tutto sommato non semplice. Il crollo del prezzo, infatti, non era dovuto alla semplice crisi del mercato immobiliare, ma anche alla parcellizzazione del complesso. Primi ad essere assegnati erano stati negozi e garage, con i terreni: e così, a rimanere in gara, alla fine, era rimasto il solo corpo principale. Sviluppato su quattro piani, il complesso comprende una parte in muratura e  alcune pertinenze aggiuntive: piscina, campi da tennis e calcetto, e un’area per i giochi.

V.B.

Seguici sui nostri canali