L’autosilos “battezzato” parcheggio Borgo del Piazzo

L’autosilos “battezzato” parcheggio Borgo del Piazzo
11 Luglio 2017 ore 20:56

BIELLA – L’autosilos a servizio del Piazzo ora ha un nome: la giunta lo ha battezzato, con una delibera votata nella seduta di ieri, lunedì 10 luglio, parcheggio Borgo del Piazzo. Una variazione nella toponomastica che prelude a una modifica anche della segnaletica: sarà questo il nome che comparirà sui nuovi cartelli indicatori, che compariranno fin dall’incrocio di via Ivrea.
L’idea di dare un nome più “turistico” al parcheggio, principale spazio per le auto a servizio del borgo storico, era nata durante l’assemblea pubblica della giunta nei quartieri a palazzo Ferrero. Alcuni abitanti avevano lanciato la proposta, sottolineando che nessuno lega il nome “Bellone” (che era stato assegnato all’autosilos) al Piazzo. Un rapido controllo è bastato a scoprire che in realtà nessun nome compariva nella toponomastica ufficiale. E l’assessore Fulvia Zago ha così fatto preparare la delibera per il “battesimo”. L’autosilos è stato aperto nel 2008 e prevede 134 posti auto gratuiti. Un ascensore lo collega al corso del Piazzo, a pochi metri da palazzo La Marmora, palazzo Ferrero e palazzo Gromo Losa e dalle loro mostre e attività culturali.

BIELLA – L’autosilos a servizio del Piazzo ora ha un nome: la giunta lo ha battezzato, con una delibera votata nella seduta di ieri, lunedì 10 luglio, parcheggio Borgo del Piazzo. Una variazione nella toponomastica che prelude a una modifica anche della segnaletica: sarà questo il nome che comparirà sui nuovi cartelli indicatori, che compariranno fin dall’incrocio di via Ivrea.
L’idea di dare un nome più “turistico” al parcheggio, principale spazio per le auto a servizio del borgo storico, era nata durante l’assemblea pubblica della giunta nei quartieri a palazzo Ferrero. Alcuni abitanti avevano lanciato la proposta, sottolineando che nessuno lega il nome “Bellone” (che era stato assegnato all’autosilos) al Piazzo. Un rapido controllo è bastato a scoprire che in realtà nessun nome compariva nella toponomastica ufficiale. E l’assessore Fulvia Zago ha così fatto preparare la delibera per il “battesimo”. L’autosilos è stato aperto nel 2008 e prevede 134 posti auto gratuiti. Un ascensore lo collega al corso del Piazzo, a pochi metri da palazzo La Marmora, palazzo Ferrero e palazzo Gromo Losa e dalle loro mostre e attività culturali.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità