EMERGENZA SANITARIA

L'amaro sfogo di Tomelleri del Verdi: "Primo Natale senza cinema dopo 50 anni"

Il gestore del Cinema "Verdi" di Candelo e presidente Anec Sezione Piemonte e Valle d'Aosta ricorda così lo stop forzato causa Covid.

L'amaro sfogo di Tomelleri del Verdi: "Primo Natale senza cinema dopo 50 anni"
26 Dicembre 2020 ore 14:00

Il gestore del Cinema "Verdi" di Candelo e presidente Anec Sezione Piemonte e Valle d'Aosta riassume così lo stop forzato causa Covid alla sua attività in questo periodo.

La riflessione di Tomelleri

Ecco la riflessione di Arrigo Tomelleri:

"Primo Natale a casa senza cinema dopo 50 anni. Era il Natale del 1970. La mattina una Alfa Romeo Giulia si ferma davanti al cancello di casa. Ne scende un signore alto e magro che riconosco subito. E' Lindo Orso titolare del cinema Verdi di Candelo che mi chiede se ho ancora voglia di aiutare perché gli era mancata improvvisamente la cassiera. Detto fatto. Al pomeriggio dico ai miei che vado al cinema e loro mi chiedono che film vado a vedere ma io gli rispondo con orgoglio: - Vado a lavorare, non a vedere un film -. E' iniziata così e di lì non mi sarei mai più staccato, Covid a parte. Per la cronaca, il film in proiezione era Il dottor Zivago".