Altro

L'acqua è impura

L'acqua è impura
Altro Grande Biella, 19 Gennaio 2013 ore 10:47

Quando si dice dei tempi lunghi degli enti pubblici... Come i nostri lettori ricorderanno, a novembre dello scorso anno, un papà, Adriano Scalise, che ha un bimbo di 4 anni che frequenta la scuola materna del centro, anche a nome di altri genitori, aveva segnalato al sindaco Claudio Corradino ed agli uffici tecnici comunali, che l’acqua uscita dai rubinetti della scuola era gialla, chiedendo di far fare, all’Asl Biella, tutti i controlli del caso a tutela della salute dei piccoli...

Il fatto. «Mia moglie, lunedì 11 novembre, ha accompagnato il piccolo a bere nei rubinetti del bagno e si era accorta che l’acqua era di colore giallo e con un pessimo odore - ricorda Adriano Scalise -. Lei aveva subito avvisato la maestra di turno ed io, il sindaco e gli uffici tecnici comunali. Due giorni dopo, i tecnici del Cordar avevano controllato la qualità dell’acqua all’esterno dell’edificio e non dentro la scuola, dicendo che loro potevano fare i controlli solo fino al contatore».

Il seguito. Adriano Scalise non si era perso d’animo: aveva fatto subito presente al sindaco e agli uffici tecnici che il problema poteva essere stato causato dal boiler o dalle tubazioni interne della scuola piuttosto obsolete. «Infatti, i bambini ci dicono che, a volte, l’acqua esce tiepida dai rubinetti e piena di residui ferrosi» aveva fatto rilevare il genitore. Così, il Comune aveva deciso di dotare subito la scuola di bottiglie di acqua minerale in modo da risolvere, in via  provvisoria, il problema.

 
Gli esami. «Meglio tardi che mai - commenta ora Adriano Scalise, che ha appena ricevuto dal Comune l’esito degli esami, effettuati dall’Asl Biella, dietro la sua specifica richiesta, fatta a fine novembre -. L’Asl Biella, con una lettera datata 8 gennaio 2013, inviata al sindaco di Cossato ed al Cordar Biella, spiega che, a seguito della segnalazione, si è provveduto ad eseguire le relative analisi di controllo sulla rete e precisamente nei seguenti punti: fontana pubblica di piazza Perotti, locale bagno scuola per l’infanzia di Cossato centro in piazza Perotti, attestando che i risultati  sull’acqua della fontana evidenziano la conformità secondo quanto previsto dalla legge». «Si fa comunque presente - spiega il papà, che legge il documento - che l’acqua prelevata all’interno dell’edificio scolastico risulta avere il parametro ferro superiore di oltre il doppio di quello riscontrato nella rete esterna. Da ciò si deduce che la colorazione gialla dell’acqua menzionata nell’esposto è causata dalle tubazioni ormai vetuste dell’impianto idrico dell’edificio». «Questo fenomeno si evidenzia quando l’acqua ristagna nelle tubazioni durante la notte o per alcuni giorni. Pertanto, - sostiene il servizio igiene dell’Asl Biella, a firma di Maurizio Zublena, Emuanele Valsesia e Candida Arzone - si prescrive di provvedere a flussare l’acqua del rubinetto al mattino, specialmente quando l’inutilizzo si protrae per diversi giorni, al fine di eliminare il deposito ferroso accumulatosi nelle tubazioni».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter