lanificio botto

La regista e scrittrice Linda Tugnoli domenica a Miagliano per “Passeggiate con l’autore”

Le colpe degli altri è il titolo del libro d'esordio della scrittrice che ogni anno d'estate si stabilisce nella sua casa di Quittengo in Alta Valle Cervo

La regista e scrittrice Linda Tugnoli domenica a Miagliano per “Passeggiate con l’autore”
Cervo, 11 Agosto 2020 ore 13:21
Per Wool Experience la passeggiata con l’autrice Linda Tugnoli che presenterà per la prima volta, il suo libro d’esordio Le colpe degli altri al Lanificio Botto il 16 agosto. Un’occasione unica per conoscere Linda, romana ma la cui famiglia è originaria della Valle Cervo.

Wool Experience è il progetto di Amici della lana sostenuto da Fondazione CR Biella e inserito nella Rete Museale Biellese con altri partner: Energie Rinnovabili srl, Comune di Miagliano, Gal Montagne Biellesi e Storie di Piazza.

Il 9 agosto sono state inaugurate le due nuove esposizioni dedicate alla cultura della lana: Fuori dal gregge, e Pettinatura italiana che possono essere visitate ogni domenica fino all’11 ottobre dalle 14,30 fino alle 18,30.

Domenica 16 agosto dalle h. 16 invece verrà presentato per il ciclo “Passeggiata con l’autore” il primo romanzo d’ esordio Le colpe degli altri della scrittrice Linda Tugnoli, romana originaria dell’Alta Valle Cervo. Linda Tugnoli da anni svolge attività di regia, soprattutto per la Rai, e anche in questa vacanza non si ferma: “Sono presa da un documentario che mi sta portando tra la Valle D’Aosta e la Valle Cervo ma nel frattempo farò delle presentazioni del mio libro edito da Editrice Nord in varie località, anche in Valle d’Aosta, ma la prima vera occasione che mi emoziona parecchio sarà proprio questa offerta dal biellese e realizzata a Miagliano il 16 agosto”. Il suo primo romanzo sta ottenendo molto successo ma le presentazioni hanno subito uno slittamento essendo state cancellate, a causa del lockdown, le varie possibilità dei mesi scorsi in giro per l’Italia.

Linda ha un legame speciale con il nostro territorio e ogni anno viene in vacanza nella sua casa di Quittengo, in Valle Cervo, ed è proprio qui che una buona parte del suo romanzo di snoda, nelle frazioni, tra le case e i vicoli dei paesini di pietra, nei giardini di questa Valle piena di verde e di acqua, la Valle dei ricordi in cui i personaggi che lei delinea con maestria emergono dal suo passato, dalla sua infanzia. L’avventura è un giallo tinto di giallo autunnale come il colore delle foglie di Ginko Biloba del giardino in cui Guido, il protagonista, vede stesa la ragazza bionda, il cui delitto insoluto reca un tragico mistero, chiuso in questa valle dimenticata dal resto del mondo, una valle dove tutti parlano poco e non succede mai nulla ma dove sono nascosti segreti che non è più possibile tenere sepolti…

5 foto Sfoglia la gallery

La presentazione avverrà a partire dal Lanificio Botto alle 16, a seguire passeggiata lungo la roggia, visita all’anfiteatro e lungo le vie del villaggio operaio con le letture di alcuni passaggi significativi ad opera di Manuela Tamietti, Erika Borroz e Oliviero Cappellini, attori professionisti presi in prestito a Storie di Piazza. Le nostre attività sono svolte nel rispetto delle norme sanitarie che prevedono la prudenza e il distanziamento, cosa possibile nel contesto del lanificio che gode di ampi spazi sia all’interno che all’esterno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno