La provinciale passa al Comune: via ai lavori

La provinciale passa al Comune: via ai lavori
04 Febbraio 2015 ore 11:42

La richiesta che il sindaco Gian Matteo Passuello solo pochi fa aveva annunciato di voler avanzare alla Provincia è già giunta a un accorso: la strada provinciale 116 Valle Fredda-Mulino e la strada provinciale 118 Crevacuore-Coggiola presto passeranno sotto la per pertinenza comunale. La decisione, che accoglie un’istanza presentata apunto dal primo cittadino, rientra nel quadro di gestione della rete viaria comunale, così fortemente ferito dalle violente precipitazioni di novembre. La competenza diretta sui due tratti, infatti, consentirà al Comune una maggior snellezza di azione nelle opere di manutenzione e sistemazione, con conseguente riduzione delle tempistiche di intervento.

Decreto.  «Questa settimana – spiega Passuello –  la Provincia emetterà un decreto che sancirà il passaggio al comune di Pray delle strade oggi di pertinenza della Provincia richieste». Questo consentirà al Comune di agire tempestivamente per consentire ai residenti nelle frazioni Flecchia e dintorni di tornare a percorrere la strada più veloce per tornare a casa, evitando o tortuosi giri cui sono stati costretti in questi ultimi mesi. «Il risultato delle ultime misurazioni sul fronte della frana per Flecchia – chiarisce il primo cittadino – conferma un rallentamento dello scorrimento della frana stessa». Alla luce di questo, è stato deciso che oggi, sotto la responsabilità del Comune di Pray (e questo è il punto chiave, perché senza il passaggio di competenza della strada il Comune non avrebbe potuto assumersi un tale onere), prendano il via «senza ulteriore ritardo» i lavori di rimozione parziale della frana, con carreggiata limitata. «Si prevede una riapertura a senso unico alternato – spiega ancora Passuello – per i soli veicoli di peso inferiore ai 35 quintali, in condizioni di tempo buono senza pioggia». Se non subentrano ulteriori condizionamenti, «contiamo di riaprire entro mercoledì la strada per Pray via Ronco, e entro fine settimana ritornare al doppio senso di marcia sulla strada per Valle Fredda, naturalmente dopo aver installato una protezione metallica, già ordinata e ora in lavorazione, su 70 metri di carreggiata al momento molto pericolosa».

Le scuse.  Per il sindaco Passuello si tratta di un successo già ampiamente lodato dai suoi concittadini anche tramite Facebook. Ma per lui resta un successo a metà. «Comprendendo ed avendo condiviso con i miei concittadini i disagi dati dal maltempo – conclude -, ringrazio tutti per la pazienza e la comprensione che hanno dimostrato in questi mesi di strade chiuse. Anche se ancora molto rimane da fare».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità