Altro

La Provincia fa causa al Ministero

La Provincia fa causa al Ministero
Altro Biella Città, 03 Agosto 2014 ore 23:48

La Provincia fa causa al Ministero degli Interni per ottenere ciò che le spetta, ossia 1,3 milioni circa che l’ente di via Sella dovrebbe aver ottenuto dallo Stato prima del 31 dicembre 2012 come trasferimenti, ma che non ha mai visto. La decisione è stata presa dai componenti della commissione straordinaria di liquidazione che sta analizzando la situazione contabile della Provincia fino al 31 dicembre 2012.

La nomina.  La commissione ha deciso di appoggiarsi all’avvocato Alberto Ritegno di Biella affidandogli l’incarico di riscossione coattiva sui trasferimenti dovuti dal Ministero dell'Interno. «Visto che la cifra è ragguardevole - spiega uno dei liquidatori, Domenico Calvelli - non potevamo fare altro. Pensiamo che questo debito sarà onorato dallo Stato. Per avere invece una fotografia completa della situazione della Provincia fino al 31 dicembre del 2012 ci vorrà ancora qualche mesetto di lavoro. Ma una proiezione ci fa capire che l’ente ha le risorse per far fronte a tutti i debiti. Fino al 2012 perché noi prendiamo in considerazione solamente quel periodo». Per quanto riguarda invece il 2013, anno in cui è stato dichiarato il dissesto dell’ente, la situazione continua a essere molto seria. Così come per il 2014, tanto che sono a rischio alcuni servizi offerti dalla Provincia, a partire dall’apertura delle scuole e dallo sgombero neve. Senza contare che le strade provinciali non sono più interessate da opere manutentive da parecchio tempo. E le forti piogge di questi giorni stanno creando problemi grossi che comporteranno la necessità di investimenti importanti che ad oggi la Provincia non può assolutamente sostenere con le proprie risorse.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter