La Fidas premia i suoi eroi

La Fidas premia i suoi eroi
Altro 06 Giugno 2012 ore 21:07

E’ stata fissata per domenica 17 giugno la festa sociale dei donatori di sangue  “Fidas’’ di Cossato, che ha 42 anni di attività e conta oltre  450 iscritti, circa 400 dei quali sono attivi. Il ritrovo in sede è fissato per le 9, quindi i convenuti raggiungeranno la chiesa parrocchiale di S. M. Assunta per assistere alla messa solenne.  Al termine, convenuti si recheranno al ristorante Mompolino di Mottalciata per il pranzo sociale, nel corso del quale saranno premiati i donatori particolarmente benemeriti e si procederà all’elezione del nuovo consiglio direttivo del sodalizio. I donatori in attività e tutti i premiati, esibendo l’apposito coupon, pagheranno soltanto dieci  euro.

Le premiazioni. Sono 45 i donatori di sangue che verranno premiati per aver raggiunto, durante lo scorso anno, un certo traguardo. Diciannove di loro riceveranno un attestato di benemerenza, 10 l’onorificenza di bronzo, 12 quella d’argento; uno di loro avrà la sua prima medaglia d’oro (per 50 donazioni raggiunte), altri due la seconda (75) ed, un altro la sua terza medaglia d’oro (100).

I loro nomi. Attestato di benemerenza: Gian Luca Ballada, Lucia Bassetto, Beppino Bertomoro, Leonardo Caviggia, Simone Clerico, Denis Cremonese, Pamela De Gaspari, Maria Loreta De Vecchi, Carlotta Edera, Fabrizio Gallo, Carlo Graziola, Luca Guabello, Sonia Marchiori, Massimiliano Muraro, Michela Pagan, Filippo Sasso, Paola Sgorlon, Elisa Toniazzo e Marika Trotto. Onorificenza di bronzo: Anna Brera Molinaro, Raffaele Cappelletto, Marcello Cardamone, Alberto Dal Ben, Gianluca Fuoco, Cristina Piacenza, Massimiliano Stoppa, Barbara Totola, Andrea Liliana e Gilberto Vezzù. Onorificenza d’argento: Massimo Andreotti, Clelia Borghetto, Stefano Crestani, Mauro Donato, Antonio Ferraro, Paola Gazza, Nicoletta La Torre, Claudio Musiari, Domenico Pace, Fabrizio Passarella, Calogero Vinciguerra e Gabriele Zaffalon. 1.a Medaglia d’oro: Luigi Rossin. 2.a  Medaglia d’oro: Pier Luca Castello e Giovanni Minacapelli. 3.a Medaglia d’oro: Cesarino Muraro.