La diga sul Sessera viene congelata

La diga sul Sessera viene congelata
Altro 10 Aprile 2014 ore 22:35

Il vice ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Andrea Olivero,  rispondendo in assemblea oggi pomeriggio al Senato all’interpellanza con procedimento abbreviato  di cui  prima firmataria è la senatrice Nicoletta Favero e sottoscritta da altri 35 senatori, ha di fatto annunciato che la nuova diga sul Sessera viene congelata prima fra tutte le ragioni: la mancanza dei 300 milioni necessari.

Nella sua risposta stenografata Olivero, dopo aver fatto tutto l’excurus sulla diga, dice: «…In ogni caso, tale opera non ha trovato una copertura finanziaria, né potrà ottenerla nella programmazione degli interventi infrastrutturali irrigui al momento previsti nella programmazione 2014-2020 del Fondo per lo sviluppo rurale, stante l’elevata dimensione finanziaria. Infatti, il programma operativo nazionale, nell’intesa raggiunta in Conferenza Stato-Regioni il 16 gennaio scorso, è stato pianificato per un totale di 300 milioni di euro. Ritengo utile evidenziare infine che presso la Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale Via e Vas, istituita ai sensi dell’articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica 14 maggio 2007, n. 90, (i cui componenti sono nominati con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare), sono in corso approfondimenti atti a verificare che sia garantita la disponibilità della risorsa di acqua potabile alle popolazioni interessate, definendone gli aspetti quantitativi».
«Una notizia attesa da tempo», ha commentato la senatrice Favero.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli