«L’elettrificazione da sola non basta»

«L’elettrificazione da sola non basta»
Altro 11 Settembre 2015 ore 16:51

BIELLA - Non sono tardate le reazioni dopo l’annuncio del sindaco Marco Cavicchioli in merito al futuro della città, in particolare per quanto riguarda l’elettrificazione della Biella Santhià. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Federico Valetti e la capogruoppo a Palazzo Oropa, Antonella Buscaglia, spiegano: «Il territorio biellese ha trovato un accordo per richiedere a Regione ed Rfi interventi infrastrutturali consistenti sulla linea ferroviaria Biella-Santhià, in particolare il raddoppio e l'elettrificazione della linea per Santhià, permettendo così di migliorare i collegamenti verso Torino. Già dalla fine della scorsa legislatura regionale infatti, il Movimento 5 Stelle, a tutti i livelli, stava ragionando sulle proposte necessarie per potenziare i servizi ferroviari verso il Biellese e per la mobilità interna nel territorio, considerando anche i collegamenti dal Biellese Orientale (Cossato) verso Torino, ad oggi impossibili a causa degli orari che non permettono la coincidenza a Biella fra le due linee». 

Poi aggiungono: «Quindi ben vengano le proposte del territorio, ma non va dimenticato che, dall'analisi del traffico sulla linea Torino-Milano nei tratti terminali, l'ipotesi di inserire un treno per Torino in regime di Regionale Veloce tra Santhià e Torino è assai difficile, visto lo stato di saturazione della linea e i potenziamenti al Sistema ferroviario metropolitano torinese previsti nei prossimi anni. Gli interventi sulle linee locali quindi, potrebbero non essere sufficienti, se non visti in un disegno complessivo del trasporto pubblico piemontese, e sempre in quest’ottica, diventa meno imminente la necessità di elettrificare il tratto Biella-Santhià, sapendo che difficilmente si potranno mandare ulteriori treni a Torino».

Enzo Panelli

BIELLA - Non sono tardate le reazioni dopo l’annuncio del sindaco Marco Cavicchioli in merito al futuro della città, in particolare per quanto riguarda l’elettrificazione della Biella Santhià. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Federico Valetti e la capogruoppo a Palazzo Oropa, Antonella Buscaglia, spiegano: «Il territorio biellese ha trovato un accordo per richiedere a Regione ed Rfi interventi infrastrutturali consistenti sulla linea ferroviaria Biella-Santhià, in particolare il raddoppio e l'elettrificazione della linea per Santhià, permettendo così di migliorare i collegamenti verso Torino. Già dalla fine della scorsa legislatura regionale infatti, il Movimento 5 Stelle, a tutti i livelli, stava ragionando sulle proposte necessarie per potenziare i servizi ferroviari verso il Biellese e per la mobilità interna nel territorio, considerando anche i collegamenti dal Biellese Orientale (Cossato) verso Torino, ad oggi impossibili a causa degli orari che non permettono la coincidenza a Biella fra le due linee». 

Poi aggiungono: «Quindi ben vengano le proposte del territorio, ma non va dimenticato che, dall'analisi del traffico sulla linea Torino-Milano nei tratti terminali, l'ipotesi di inserire un treno per Torino in regime di Regionale Veloce tra Santhià e Torino è assai difficile, visto lo stato di saturazione della linea e i potenziamenti al Sistema ferroviario metropolitano torinese previsti nei prossimi anni. Gli interventi sulle linee locali quindi, potrebbero non essere sufficienti, se non visti in un disegno complessivo del trasporto pubblico piemontese, e sempre in quest’ottica, diventa meno imminente la necessità di elettrificare il tratto Biella-Santhià, sapendo che difficilmente si potranno mandare ulteriori treni a Torino».

Enzo Panelli