Jazz d'oltralpe con Simona Severini

Jazz d'oltralpe con Simona Severini
Altro 03 Aprile 2012 ore 13:25

Dopo il grande successo riscosso dal concerto al Teatro Sociale con la Banda Verdi, il 27 marzo scorso, il Biella Jazz Club riprende questa sera, martedì 3 (ore 21.30), l’abituale programmazione nella sede di Palazzo Ferrero, al Piazzo, con una giovanissima cantante milanese molto apprezzata dalla critica: Simona Severini (nella foto).

Dopo il grande successo riscosso dal concerto al Teatro Sociale con la Banda Verdi, il 27 marzo scorso, il Biella Jazz Club riprende questa sera, martedì 3 (ore 21.30), l’abituale programmazione nella sede di Palazzo Ferrero, al Piazzo, con una giovanissima cantante milanese molto apprezzata dalla critica: Simona Severini (nella foto).

L’artista. Classe 1986, Simona Severini è stata scoperta da Giorgio Gaslini, che l’ha accompagnata al pianoforte per il concerto d’esordio nel 2007.
Sul palco del Club cittadino l’artista presenterà il suo primo lavoro discografico, "La Belle Vie", ispirato alla musica di Gabriel Fauré, del quale interpreta un brano.

Sul palco. Accompagnata da Antonio Zambrini al pianoforte, Alex Orciari al contrabbasso e Antonio Fusco alla batteria, Simona Severini farà ascoltare brani inediti e grandi temi di Sacha Distel, Serge Gainsbourg e Michel Legrand.

L’album. "La Belle Vie" è un album legato alla tradizione francese che ha ricevuto molti apprezzamenti dalla critica specializzata, presentato all’Expo Jazz Festival di Cagliari e a RadioTre; Simona Severini approda ora a Biella per poi calcare, il prossimo mese di luglio, il prestigioso palco di Umbria Jazz.
A soli 25 anni, la cantante milanese mostra un’invidiabile padronanza della lingua francese, ma soprattutto un coinvolgimento totale nel senso artistico d’oltralpe, immergendosi con naturalezza nell’interpretazione tipica dei cantautori francesi.
R.E.B.