Io non ci sto, con Voci di Donna

Io non ci sto,  con Voci di Donna
Altro 25 Ottobre 2016 ore 13:03

L'associazione Voci di Donne ha presentato il primo evento del consueto progetto che ogni anno si propone di sensibilizzare uomini e donne sull'uso distorto dell'immagine femminile. «#IONONCISTO è un grido lanciato con forza a chi si ostina nel volere le donne succubi, incapaci, inadeguate - spiega Rita De Lima presidente di Voci di Donne - quest'anno abbiamo chiamato a raccolta tutte le associazioni che lavorano sul territorio per fare rete di condivisione, di informazione, di comunicazione, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni, quindi la scuola in primis, perché siamo convinte che deve nascere nei giovani di oggi il convincimento che si può vivere in un mondo paritario, rispettoso dell'altro/a diverso da te». Le associazioni coinvolte sono tantissime: Voci di donne, Non sei sola, Se non ora quando?, Paviol, Caritas Biella, BI Young, Iris, Cissabo, Maraja, Comunità Biellese aiuti umanitari, Anteo, Underground con il supporto di Fondazione Crb e il patrocinio del comune di Biella e della provincia di Biella. L'assessore Francesca  Salivotti invita tutti a primo evento: «Si tratta di uno spettacolo unico con un interessante incontro con la giornalista Stefanella Camapana (dell'Ass Giulia) e con la presidente dell'Ass. Lofficina, Elena Rosa, seguirà un concerto a cura di Oohelia e John Bringwolves, e prima... è previsto anche un apericena curato dai bravissimi ragazzi dell'Iis Gae Aulenti, vi aspetto il 28 ottobre, presso Palazzo Gromo Losa, a partire dalle 19,30».

 

 

Enzo Panelli

L'associazione Voci di Donne ha presentato il primo evento del consueto progetto che ogni anno si propone di sensibilizzare uomini e donne sull'uso distorto dell'immagine femminile. «#IONONCISTO è un grido lanciato con forza a chi si ostina nel volere le donne succubi, incapaci, inadeguate - spiega Rita De Lima presidente di Voci di Donne - quest'anno abbiamo chiamato a raccolta tutte le associazioni che lavorano sul territorio per fare rete di condivisione, di informazione, di comunicazione, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni, quindi la scuola in primis, perché siamo convinte che deve nascere nei giovani di oggi il convincimento che si può vivere in un mondo paritario, rispettoso dell'altro/a diverso da te». Le associazioni coinvolte sono tantissime: Voci di donne, Non sei sola, Se non ora quando?, Paviol, Caritas Biella, BI Young, Iris, Cissabo, Maraja, Comunità Biellese aiuti umanitari, Anteo, Underground con il supporto di Fondazione Crb e il patrocinio del comune di Biella e della provincia di Biella. L'assessore Francesca  Salivotti invita tutti a primo evento: «Si tratta di uno spettacolo unico con un interessante incontro con la giornalista Stefanella Camapana (dell'Ass Giulia) e con la presidente dell'Ass. Lofficina, Elena Rosa, seguirà un concerto a cura di Oohelia e John Bringwolves, e prima... è previsto anche un apericena curato dai bravissimi ragazzi dell'Iis Gae Aulenti, vi aspetto il 28 ottobre, presso Palazzo Gromo Losa, a partire dalle 19,30».

 

 

Enzo Panelli