Incidenti stradali in calo

Incidenti stradali in calo
30 Ottobre 2014 ore 12:24

Cala del 9 per cento il numero di morti sulle strade della nostra regione, rispetto al 2012. Secondo le cifre presentate lunedì dal Centro di monitoraggio regionale della sicurezza stradale, prosegue il percorso di miglioramento intrapreso dal Piemonte da oltre dieci anni.

Se nel periodo dal 2000 al 2010 si sono chiusi con una riduzione della mortalità del 42 per cento (il dimezzamento previsto dall’Unione Europea è stato raggiunto con due anni di ritardo, nel corso del 2012), il nuovo decennio vede la nostra regione ben avviata verso il perseguimento dei nuovi obiettivi. Con riferimento al valore 2010 (327 morti), il target piemontese per il 2020 è quello di non superare quota 163. E una buona mano, nei dati del 2013, l’ha data Biella. Secondo le rilevazioni la diminuzione dei morti per incidenti stradali a Torino è stata modesta (meno tre per cento, pari a quattro decessi in meno), mentre Biella e Verbania hanno già raggiunto (quest’ultima) e addirittura superato (Biella) il target europeo del dimezzamento dei morti. Lo studio, però, ammonisce. Si deve infatti tenere conto che i numeri assoluti in queste due realtà sono molto piccole, rendendoli quindi soggetti a oscillazioni percentuali più ampie.

La situazione a Biella.   Ecco un po’ di numeri forniti dallo studio. Per quanto riguarda la nostra provincia, nel 2010 si sono verificati 428 incidenti con 10 decessi  e 576 feriti. Nel 2012 i numero di incidenti è sceso a 373 con 9 morti e 501 feriti. Nel 2013, l’ultimo anno a disposizione con i dati complessivi, gli incidenti si sono ridotti a 343, con 4 decessi e 433 feriti. Dunque un trend in netto calo negli ultimi anni, che fa seguito a diminuzioni registrate anche in precedenti rilevazioni. Secondo lo studio, inoltre, non ci sono strade biellesi tra le dieci più pericolose del Piemonte. La maggior parte di queste si trovano nelle province di Torino e di Alessandria. I dati complessivi 2013 per il Piemonte parlano di 11.252 incidenti, con 259 morti e 16.363 feriti. Nel 2010 i decessi erano stati 327, nel 2012 284.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità