In Piemonte si torna in classe il 12 settembre

In Piemonte si torna in classe il 12 settembre
Altro 17 Maggio 2016 ore 12:57

TORINO - La Giunta regionale nella seduta di ieri, lunedì 16 maggio, sentito il parere della Conferenza permanente per il Diritto allo studio, ha deliberato sul calendario scolastico 2016-2017. Gli alunni piemontesi dopo le vacanze estive torneranno in classe lunedì 12 settembre, mentre l'ultimo giorno di scuola sarà il 10 giugno, le scuole dell’infanzia chiuderanno invece il 30 giugno. Saranno dunque garantiti 205 giorni di lezione per la scuola primaria e secondaria di 1° e 2°grado e 222 per la scuola dell’infanzia.

Tante le novità del prossimo anno scolastico, tra cui la settimana dedicata allo sport e al benessere, dal 25 febbraio al 4 marzo: sei giornate, che comprendono il ponte di Carnevale (quest’anno previsto da sabato 25 febbraio a mercoledì 1° marzo), in cui le scuole potranno concentrare le attività formative integrative in materia di sport e benessere. L’iniziativa,voluta e pensata di concerto tra gli assessorati all'Istruzione, alla Cultura e allo Sport della Regione Piemonte, l'Ufficio scolastico regionale e gli Enti di promozione sportiva, si propone di valorizzare l’educazione fisica e motoria nelle scuole invitando gli istituti a implementare le attività, teoriche e pratiche, legate allo sport in quella settimana.

Si tratta, a detta degli assessori all’Istruzione, al Turismo e allo Sport, di una soluzione volta a contemperare le esigenze didattiche della scuola con quelle legate alla promozione della cultura sportiva e del turismo invernale, consentendo di alimentare turisticamente i comprensori piemontesi in un periodo dell’anno normalmente più favorevole all’attività sciistica, senza, al tempo stesso, penalizzare le famiglie. La delibera, che interpreta la volontà espressa dal Consiglio regionale in due ordini del giorno approvati in aula, trova inoltre il suo corrispettivo in un analogo provvedimento della Regione Veneto, prima ad aver seguito la proposta piemontese di istituzionalizzare in tutte le regioni dell’arco alpino la settimana dello sport.

Le scuole potranno realizzare il programma delle attività sulla base dalle proposte offerte dall'Ufficio scolastico, dagli enti di promozione sportiva e dagli assessorati regionali competenti, con il coinvolgimento, nella richiesta di finanziamenti, dei ministeri di Istruzione, Beni culturali e Turismo, e del Dipartimento per lo Sport presso la presidenza del Consiglio dei ministri.

Tornando al calendario, le vacanze di Natale inizieranno di sabato, il 24 dicembre 2016 e si concluderanno sabato 7 gennaio; alunni a casa anche per le vacanze di Pasqua dal 13 al 18 aprile, dal giovedì al martedì compresi. Scuole chiuse anche lunedì 31 ottobre e martedì 1° Novembre per la Festa dei Santi, il 25 aprile per l’anniversario della Liberazione e lunedì 1°maggio in occasione delle Festa dei Lavoratori. Ultimo ponte dell’anno quello del 2 e 3 giugno per la Festa della Repubblica.

Infine, la delibera si propone di superare la logica annuale con cui viene determinato il calendario scolastico, individuando alcuni criteri validi per il prossimo triennio: 205 giorni minimi di scuola, apertura dell’anno compresa tra l’8 e il 15 settembre e chiusura tra l’8 e il 15 giugno, e individuazione dei ponti sulla base delle giornate che consentono un risparmio energetico. Come sottolinea l’assessore all’Istruzione, l’obiettivo è andare oltre la concezione del calendario definito in termini rigidi, intendendolo invece uno strumento in grado di offrire alle scuole, e alle amministrazioni locali, una serie di opportunità.

v.s.

TORINO - La Giunta regionale nella seduta di ieri, lunedì 16 maggio, sentito il parere della Conferenza permanente per il Diritto allo studio, ha deliberato sul calendario scolastico 2016-2017. Gli alunni piemontesi dopo le vacanze estive torneranno in classe lunedì 12 settembre, mentre l'ultimo giorno di scuola sarà il 10 giugno, le scuole dell’infanzia chiuderanno invece il 30 giugno. Saranno dunque garantiti 205 giorni di lezione per la scuola primaria e secondaria di 1° e 2°grado e 222 per la scuola dell’infanzia.

Tante le novità del prossimo anno scolastico, tra cui la settimana dedicata allo sport e al benessere, dal 25 febbraio al 4 marzo: sei giornate, che comprendono il ponte di Carnevale (quest’anno previsto da sabato 25 febbraio a mercoledì 1° marzo), in cui le scuole potranno concentrare le attività formative integrative in materia di sport e benessere. L’iniziativa,voluta e pensata di concerto tra gli assessorati all'Istruzione, alla Cultura e allo Sport della Regione Piemonte, l'Ufficio scolastico regionale e gli Enti di promozione sportiva, si propone di valorizzare l’educazione fisica e motoria nelle scuole invitando gli istituti a implementare le attività, teoriche e pratiche, legate allo sport in quella settimana.

Si tratta, a detta degli assessori all’Istruzione, al Turismo e allo Sport, di una soluzione volta a contemperare le esigenze didattiche della scuola con quelle legate alla promozione della cultura sportiva e del turismo invernale, consentendo di alimentare turisticamente i comprensori piemontesi in un periodo dell’anno normalmente più favorevole all’attività sciistica, senza, al tempo stesso, penalizzare le famiglie. La delibera, che interpreta la volontà espressa dal Consiglio regionale in due ordini del giorno approvati in aula, trova inoltre il suo corrispettivo in un analogo provvedimento della Regione Veneto, prima ad aver seguito la proposta piemontese di istituzionalizzare in tutte le regioni dell’arco alpino la settimana dello sport.

Le scuole potranno realizzare il programma delle attività sulla base dalle proposte offerte dall'Ufficio scolastico, dagli enti di promozione sportiva e dagli assessorati regionali competenti, con il coinvolgimento, nella richiesta di finanziamenti, dei ministeri di Istruzione, Beni culturali e Turismo, e del Dipartimento per lo Sport presso la presidenza del Consiglio dei ministri.

Tornando al calendario, le vacanze di Natale inizieranno di sabato, il 24 dicembre 2016 e si concluderanno sabato 7 gennaio; alunni a casa anche per le vacanze di Pasqua dal 13 al 18 aprile, dal giovedì al martedì compresi. Scuole chiuse anche lunedì 31 ottobre e martedì 1° Novembre per la Festa dei Santi, il 25 aprile per l’anniversario della Liberazione e lunedì 1°maggio in occasione delle Festa dei Lavoratori. Ultimo ponte dell’anno quello del 2 e 3 giugno per la Festa della Repubblica.

Infine, la delibera si propone di superare la logica annuale con cui viene determinato il calendario scolastico, individuando alcuni criteri validi per il prossimo triennio: 205 giorni minimi di scuola, apertura dell’anno compresa tra l’8 e il 15 settembre e chiusura tra l’8 e il 15 giugno, e individuazione dei ponti sulla base delle giornate che consentono un risparmio energetico. Come sottolinea l’assessore all’Istruzione, l’obiettivo è andare oltre la concezione del calendario definito in termini rigidi, intendendolo invece uno strumento in grado di offrire alle scuole, e alle amministrazioni locali, una serie di opportunità.

v.s.