Altro

In centro città chiude lo Spizzico

In centro città chiude lo Spizzico
Altro 03 Marzo 2017 ore 12:16

BIELLA - Da quando è attiva l’Esselunga e il contestuale centro commerciale i Giardini, lungo la centralissima via La Marmora, il marchio “Spizzico” era uno di quelli storici, di quelli che hanno nell’ultimo decennio attirato più giovani e famiglie. Ora non c’è più. L’attività ha chiuso i battenti nella giornata di lunedì scorso e la proprietà ha immediatamente iniziato a smantellare l’arredamento interno. Spizzico fa parte della catena “Autogrill” che su Biella aveva puntato molto, credendo sin dall’inizio in questa avventura. Fino a lunedì scorso quando ha deciso di tirare giù le serrande e chiudere. Cosa succederà ora in quell’ampio spazio che rimarrà vuoto non è dato sapersi. Per il momento le insegne ci sono ancora, ma l’attività no. Con l’apertura del bar all’interno dell’Esselunga molti clienti hanno cambiato abitudini, ed è probabilmente questo uno dei motivi che hanno indotto la proprietà a cessare la propria attività. Dopo il BaraOnda, anch’esso presente fino alla fine dell’anno scorso all’interno del centro commerciale i Giardini, ecco dunque un’altra chiusura.  Intanto in centro c’è da registrare anche la cessata attività di un altro storico locale, il caffè Venezia, in piazza Fiume. Da alcuni giorni, infatti, le serrande sono abbassate. Da inizio anno sono già una decina i bar presenti a Biella che hanno chiuso. Probabilmente a causa dello scivolamento del baricentro cittadino verso il basso, dove i centri commerciali la fanno da padrona. Da non sottovalutare anche l’impatto del trasferimento dell’ospedale, sempre a sud. Insomma, la città sta mutando, anche se le aperture di nuove attività sono decisamente meno rispetto alle chiusure. E.P.

BIELLA - Da quando è attiva l’Esselunga e il contestuale centro commerciale i Giardini, lungo la centralissima via La Marmora, il marchio “Spizzico” era uno di quelli storici, di quelli che hanno nell’ultimo decennio attirato più giovani e famiglie. Ora non c’è più. L’attività ha chiuso i battenti nella giornata di lunedì scorso e la proprietà ha immediatamente iniziato a smantellare l’arredamento interno. Spizzico fa parte della catena “Autogrill” che su Biella aveva puntato molto, credendo sin dall’inizio in questa avventura. Fino a lunedì scorso quando ha deciso di tirare giù le serrande e chiudere. Cosa succederà ora in quell’ampio spazio che rimarrà vuoto non è dato sapersi. Per il momento le insegne ci sono ancora, ma l’attività no. Con l’apertura del bar all’interno dell’Esselunga molti clienti hanno cambiato abitudini, ed è probabilmente questo uno dei motivi che hanno indotto la proprietà a cessare la propria attività. Dopo il BaraOnda, anch’esso presente fino alla fine dell’anno scorso all’interno del centro commerciale i Giardini, ecco dunque un’altra chiusura.  Intanto in centro c’è da registrare anche la cessata attività di un altro storico locale, il caffè Venezia, in piazza Fiume. Da alcuni giorni, infatti, le serrande sono abbassate. Da inizio anno sono già una decina i bar presenti a Biella che hanno chiuso. Probabilmente a causa dello scivolamento del baricentro cittadino verso il basso, dove i centri commerciali la fanno da padrona. Da non sottovalutare anche l’impatto del trasferimento dell’ospedale, sempre a sud. Insomma, la città sta mutando, anche se le aperture di nuove attività sono decisamente meno rispetto alle chiusure. E.P.