Altro

In aiuto dei terremotati

In aiuto dei terremotati
Altro Grande Biella, 22 Giugno 2012 ore 14:16

Purtroppo l’utile dello spettacolo di domenica 17 giugno, al teatro comunale, imperniato sulle canzoni di Fabrizio De Andrè, non sarà a favore dei terremotati dell’Emilia Romagna. «Mi spiace - spiega l’assessore alla cultura Pier Ercole Colombo - ma, quando ho annuciato, in consiglio comunale, che l’avremmo destinato ai terremotati, non ero ancora stato informato, dagli organizzatori, che quanto riscosso, era già stato stabilito che sarebbe andato a favore della Lilt di Biella». «Comunque, - assicura l’assessore - mi sto già adoperando per fare in modo di trovare un’altra serata per raccogliere degli aiuti per quelle popolazioni».

Un gemellaggio. Si sta, intanto, pensando di individuare un Comune con cui istituire una sorta di gemellaggio per non disperdere i fondi che verranno raccolti. Frattanto il Pd si è già attivato. «Mercoledì scorso, il Pd era presente al mercato con un gazebo per raccogliere fondi per gli emiliani colpiti dal sisma. In quella occasione, abbiamo raccolto 345 euro, rilasciando a tutti regolare ricevuta perché la miglior beneficenza è quella fatta in regola, che andranno al progetto che Cossato deciderà di adottare’» spiega il segretario del Pd Marco Barbierato.

La festa del Pd. «Un nostro iscritto, Gianni Cavicchioli, ha contatti diretti e parenti a Cavezzo, uno dei paesi più colpiti dalla tragedia, sua terra d’origine, - prosegue Barbierato - e si è già attivato personalmente contattando diverse associazioni e realtà locali per fare squadra». «Inoltre, - spiega - abbiamo deciso che, in occasione di tutte le prossime iniziative, sarà possibile donare fondi per l’Emilia. Inoltre, dal 6 al 9 luglio, si terrà la ‘’festa democratica’’, che sarà incentrata sulla solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto. Domenica 8 luglio,  ci sarà anche un pranzo ad un prezzo popolare proprio per sostenere la raccolta fondi».

Parmigiano. «Infine, il Circolo del Pd ha aderito alle diverse iniziative messe in campo nella nostra provincia, fra le quali quella dell’acquisto delle forme di Parmigiano-Reggiano, rimaste danneggiate dal terremoto. Siamo in contatto con chi, nel Biellese, se ne occupa e ne acquisteremo un certo quantitativo, anche per la festa democratica» conclude Barbierato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter