Altro

Il turismo si fa con l’App

Il turismo si fa con l’App
Altro Grande Biella, 15 Luglio 2015 ore 09:29

La promozione del territorio passa ora anche attraverso un video, un sito web e una App. Le tre nuove iniziative portano la firma del Gal (Gruppo di azione locale) Montagne Biellesi e rappresentano una sorta di biglietto da visita per il Biellese.

Il video racconta la poesia di una giornata vissuta sul territorio, tradotta in un viaggio dall’alba al tramonto, durante il quale vengono mostrati in rapida sequenza paesaggi, natura incontaminata, prodotti, persone, attrattive, poli sportivi, industrie e città della provincia. «Il video, della durata di 3 minuti e 20 secondi - ha spiegato il direttore del Gal, Michele Colombo - è stato realizzato da Alberto Gelpi, regista romano, nipote di un professionista biellese, e per alcune riprese si è reso necessario l’impiego di un drone. Sarà impegno del Gal, con la collaborazione degli operatori locali, veicolare questo video per far conoscere la nostra realtà territoriale».

Il nuovo sito internet (www.montagnebiellesi.com), fin dalla home page, mette in evidenza il video emozionale di presentazione del territorio, che scorre a ciclo ripetuto, e una banda menù composta da cinque macro-categorie (Gal, Bandi e Gare, Contatti, Territorio e News). Sono inoltre disponibili i riferimenti degli appartenenti alla filiera, un contenitore che raggruppa 35 aziende che propongono i sapori del Biellese a chilometro zero.

Ma informazioni, news, eventi e suggerimenti sportivi, enogastronomici e legati al territorio del Gal saranno persino a portata di smartphone: a partire dalla fine del mese sarà infatti online e scaricabile gratuitamente l’applicazione mobile Vivilbiellese. Non solo. La promozione del territorio e delle montagne biellesi si avvale anche dei social network e dei blog. 

Società mista tra pubblico e privato, selezionata dalla Regione Piemonte quale beneficiario e gestore di fondi comunitari del piano di sviluppo rurale, il Gal Montagne Biellesi ad oggi gestisce un pacchetto di investimenti di 4.100.000 euro, dei quali 2.400.000 di cofinanziamento pubblico, e opera su un territorio di competenza formato da una parte della zona montana del Biellese che raggruppa 37 Comuni. «In un Paese che spesso non riesce a spendere i fondi concessi dall’Europa e si trova costretto a restituirli, perché inutilizzati, noi abbiamo speso il 117% di quanto ci era stato concesso - ha affermato il presidente del Gal Montagne Biellesi, Mario Novaretti -. Ciò testimonia la grande capacità di investimento del Gal, che è riuscito a recuperare anche altri contributi».

Lara Bertolazzi

La promozione del territorio passa ora anche attraverso un video, un sito web e una App. Le tre nuove iniziative portano la firma del Gal (Gruppo di azione locale) Montagne Biellesi e rappresentano una sorta di biglietto da visita per il Biellese.

Il video racconta la poesia di una giornata vissuta sul territorio, tradotta in un viaggio dall’alba al tramonto, durante il quale vengono mostrati in rapida sequenza paesaggi, natura incontaminata, prodotti, persone, attrattive, poli sportivi, industrie e città della provincia. «Il video, della durata di 3 minuti e 20 secondi - ha spiegato il direttore del Gal, Michele Colombo - è stato realizzato da Alberto Gelpi, regista romano, nipote di un professionista biellese, e per alcune riprese si è reso necessario l’impiego di un drone. Sarà impegno del Gal, con la collaborazione degli operatori locali, veicolare questo video per far conoscere la nostra realtà territoriale».

Il nuovo sito internet (www.montagnebiellesi.com), fin dalla home page, mette in evidenza il video emozionale di presentazione del territorio, che scorre a ciclo ripetuto, e una banda menù composta da cinque macro-categorie (Gal, Bandi e Gare, Contatti, Territorio e News). Sono inoltre disponibili i riferimenti degli appartenenti alla filiera, un contenitore che raggruppa 35 aziende che propongono i sapori del Biellese a chilometro zero.

Ma informazioni, news, eventi e suggerimenti sportivi, enogastronomici e legati al territorio del Gal saranno persino a portata di smartphone: a partire dalla fine del mese sarà infatti online e scaricabile gratuitamente l’applicazione mobile Vivilbiellese. Non solo. La promozione del territorio e delle montagne biellesi si avvale anche dei social network e dei blog. 

Società mista tra pubblico e privato, selezionata dalla Regione Piemonte quale beneficiario e gestore di fondi comunitari del piano di sviluppo rurale, il Gal Montagne Biellesi ad oggi gestisce un pacchetto di investimenti di 4.100.000 euro, dei quali 2.400.000 di cofinanziamento pubblico, e opera su un territorio di competenza formato da una parte della zona montana del Biellese che raggruppa 37 Comuni. «In un Paese che spesso non riesce a spendere i fondi concessi dall’Europa e si trova costretto a restituirli, perché inutilizzati, noi abbiamo speso il 117% di quanto ci era stato concesso - ha affermato il presidente del Gal Montagne Biellesi, Mario Novaretti -. Ciò testimonia la grande capacità di investimento del Gal, che è riuscito a recuperare anche altri contributi».

Lara Bertolazzi

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter