Il supermercato approda in consiglio

Il supermercato approda in consiglio
Altro 10 Marzo 2016 ore 18:57

BIELLA – La delibera della discordia, alla fine, approda in consiglio comunale. Ieri sera la conferenza dei capigruppo ha infatti dato il via libera all’ordine del giorno relativo al prossimo consiglio, che si terrà martedì 22 a Palazzo Oropa. E qui si discuterà del cambio di destinazione d’uso del fabbricato di via Ivrea 7, proprio di fianco all’Itis. L’intenzione dei proponenti, che aveva fatto arrabbiare diversi consiglieri di maggioranza, in particolare Doriano Raise, è quella di andare a realizzare un supermercato in una zona che, secondo molti, è già parecchio congestionata. Le resistenze in seno alla maggioranza avevano portato, qualche mese fa, al ritiro della delibera che, ora, viene riproposta. 

La pratica istruita è nelle mani dei tecnici comunali prevede la realizzazione di un nuovo centro commerciale da 1.500 metri in via Ivrea, proprio di fianco all’Itis, in una fabbrica ormai dismessa. La volumetria non è stata scelta a caso. Per superfici maggiori, infatti, si dovrebbe ricorrere a normative regionali più stringenti. L’idea dei proponenti è quella di realizzare, appunto, un centro commerciale da 1.500 metri quadrati, servito da un ampissimo parcheggio. Come oneri di urbanizzazione, invece, c’è il completamento della pista ciclabile lungo via Ivrea, sino a Città Studi. Un progetto ben specificato che, però, necessita di una variazione urbanistica importante. Il 22, in consiglio comunale, il “regolamento dei conti”. Giacomo Moscarola, di Lega Nord, sottolinea: «Tre mesi fa avevano ritirato la delibera, ora la ripresentano. Diffido di un’amministrazione che non sa vedere al di là del proprio naso. Quell’area è già congestionata di attività, a cosa serve un altro centro commerciale? Non avranno sicuramente il nostro appoggio». 

Enzo Panelli

BIELLA – La delibera della discordia, alla fine, approda in consiglio comunale. Ieri sera la conferenza dei capigruppo ha infatti dato il via libera all’ordine del giorno relativo al prossimo consiglio, che si terrà martedì 22 a Palazzo Oropa. E qui si discuterà del cambio di destinazione d’uso del fabbricato di via Ivrea 7, proprio di fianco all’Itis. L’intenzione dei proponenti, che aveva fatto arrabbiare diversi consiglieri di maggioranza, in particolare Doriano Raise, è quella di andare a realizzare un supermercato in una zona che, secondo molti, è già parecchio congestionata. Le resistenze in seno alla maggioranza avevano portato, qualche mese fa, al ritiro della delibera che, ora, viene riproposta. 

La pratica istruita è nelle mani dei tecnici comunali prevede la realizzazione di un nuovo centro commerciale da 1.500 metri in via Ivrea, proprio di fianco all’Itis, in una fabbrica ormai dismessa. La volumetria non è stata scelta a caso. Per superfici maggiori, infatti, si dovrebbe ricorrere a normative regionali più stringenti. L’idea dei proponenti è quella di realizzare, appunto, un centro commerciale da 1.500 metri quadrati, servito da un ampissimo parcheggio. Come oneri di urbanizzazione, invece, c’è il completamento della pista ciclabile lungo via Ivrea, sino a Città Studi. Un progetto ben specificato che, però, necessita di una variazione urbanistica importante. Il 22, in consiglio comunale, il “regolamento dei conti”. Giacomo Moscarola, di Lega Nord, sottolinea: «Tre mesi fa avevano ritirato la delibera, ora la ripresentano. Diffido di un’amministrazione che non sa vedere al di là del proprio naso. Quell’area è già congestionata di attività, a cosa serve un altro centro commerciale? Non avranno sicuramente il nostro appoggio». 

Enzo Panelli

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli