Menu
Cerca

Il Ricetto di Candelo tra i venti borghi più belli d’Italia

Il Ricetto di Candelo tra i venti borghi più belli d’Italia
Altro 01 Aprile 2016 ore 18:37

CANDELO  - Per il terzo anno consecutivo un borgo siciliano si è aggiudicato il prestigioso titolo del Borgo più bello d’Italia, è Sambuca di Agrigento. Lo scorso anno aveva vinto Montalbano Elicona in provincia di Messina e nel 2014 Gangi di Palermo. Al diciottesimo posto il Ricetto di Candelo.

Il verdetto è stato emesso nel corso della trasmissione di Rai3 "Alle falde del Kilimangiaro" in onda in prima serata la domenica di Pasqua. La competizione, promossa dall’associazione I Borghi d’Italia ogni anno propone venti borghi, che vengono votati dal pubblico attraverso il web voting,  quest'anno si è aggiunto il voto di una giuria formata dall'attrice Anna Kanakis, dal critico d'arte Philippe Daverio e dallo chef Hiroiko Shoda, che con il peso dei loro giudizio hanno determinato  la classifica finale. La trasmissione è stata seguita da 1 milione e 869 mila spettatori con uno share dell’8.18%. 

La squalifica del secondo. Sambuca è un Comune  di 6mila abitanti ed è famoso per la produzione del vino Nero d’Avola. Ma non è mancato un giallo, con la misteriosa squalifica de Borgo ligure di Cervo Imperia, che si era classificato al secondo posto, sembra per irregolarità nei voti espressi via web, non si è capito se ci fosse stata un’operazione per aumentare le preferenze o un errore tecnico.  Terzo classificato il favorito della vigilia, il Borgo di Castellabate a Salerno. 

Soddisfazione per il risultato ottenuto del sindaco di Candelo, Mariella Biollino: «Il marchio dei Borghi più belli conta  200 Comuni in Italia, 11 nel Piemonte e Valle d'Aosta, nel Biellese solo Candelo, offre, come rete nazionale, una serie di opportunità che contribuiscono a promuovere il nostro territorio a livello nazionale, senza costi per la collettività». 

Il lavoro di promozione del territorio di Biollino,  non si ferma: per oggi, in qualità di coordinatore de I Borghi più belli di Piemonte e Valle d'Aosta, ha convocato la riunione dei sindaci dei Borghi a Orta per analizzare la comune progettualità del 2016. Presente anche il presidente nazionale Fiorello Primi. A metà aprile l'assemblea dei Borghi più belli in provincia di Salerno.

Sante Tregnago

CANDELO  - Per il terzo anno consecutivo un borgo siciliano si è aggiudicato il prestigioso titolo del Borgo più bello d’Italia, è Sambuca di Agrigento. Lo scorso anno aveva vinto Montalbano Elicona in provincia di Messina e nel 2014 Gangi di Palermo. Al diciottesimo posto il Ricetto di Candelo.

Il verdetto è stato emesso nel corso della trasmissione di Rai3 "Alle falde del Kilimangiaro" in onda in prima serata la domenica di Pasqua. La competizione, promossa dall’associazione I Borghi d’Italia ogni anno propone venti borghi, che vengono votati dal pubblico attraverso il web voting,  quest'anno si è aggiunto il voto di una giuria formata dall'attrice Anna Kanakis, dal critico d'arte Philippe Daverio e dallo chef Hiroiko Shoda, che con il peso dei loro giudizio hanno determinato  la classifica finale. La trasmissione è stata seguita da 1 milione e 869 mila spettatori con uno share dell’8.18%. 

La squalifica del secondo. Sambuca è un Comune  di 6mila abitanti ed è famoso per la produzione del vino Nero d’Avola. Ma non è mancato un giallo, con la misteriosa squalifica de Borgo ligure di Cervo Imperia, che si era classificato al secondo posto, sembra per irregolarità nei voti espressi via web, non si è capito se ci fosse stata un’operazione per aumentare le preferenze o un errore tecnico.  Terzo classificato il favorito della vigilia, il Borgo di Castellabate a Salerno. 

Soddisfazione per il risultato ottenuto del sindaco di Candelo, Mariella Biollino: «Il marchio dei Borghi più belli conta  200 Comuni in Italia, 11 nel Piemonte e Valle d'Aosta, nel Biellese solo Candelo, offre, come rete nazionale, una serie di opportunità che contribuiscono a promuovere il nostro territorio a livello nazionale, senza costi per la collettività». 

Il lavoro di promozione del territorio di Biollino,  non si ferma: per oggi, in qualità di coordinatore de I Borghi più belli di Piemonte e Valle d'Aosta, ha convocato la riunione dei sindaci dei Borghi a Orta per analizzare la comune progettualità del 2016. Presente anche il presidente nazionale Fiorello Primi. A metà aprile l'assemblea dei Borghi più belli in provincia di Salerno.

Sante Tregnago