«Il Parco della Burcina? Deve produrre ricavi»

«Il Parco della Burcina? Deve produrre ricavi»
Altro 24 Maggio 2015 ore 07:36

Cultura e turismo sempre più insieme, soprattutto ora, con l'Expo a due passi. Anche il Piemonte ha messo a punto iniziative estive di arte e spettacolo, per attirare più turisti possibile. Torino può contare su strutture museali eccellenti e organismi musicali prestigiosi, mentre la Regione e Piemonte dal Vivo promuovono i loro festival musicali e di danza sparsi sul territorio con un occhio attento alla sua valorizzazione. «Dobbiamo avere più capacità e attitudine mentale ad esaltare le bellezze della nostra Regione- ha spiegato l'assessore alla Cultura e al Turismo Antonella Parigi, intervenuta alla presentazione torinese di tre rassegne che copriranno tutta l'estate - Occorre creare una vera promozione culturale che dia risultati anche dal punto di vista economico. Un esempio? Recentemente ho visitato il Parco della Burcina, nel Biellese, e ne ho avuto un'impressione meravigliosa. Mi sono detta: questo non deve essere solo un costo, ma un'opportunità di ricavo. Nelle prossime settimane fisserò un appuntamento con il sindaco di Biella  e ne parleremo, perchè ho già alcune idee in mente».

Idee che sono ancora top secret, ma l'assessore è decisa a scandagliare ogni angolo del Piemonte per scovare qualche bellezza ancora nascosta ai turisti. «Occorre intercettare di più il turismo straniero, soprattutto quello francese che abbiamo a due passi – ha proseguito l'assessore – quindi valorizzare il nostro patrimonio, e attirare il visitatore con la musica, il mezzo culturale più facile da veicolare».

E di musica, nei prossimi mesi, ce ne sarà davvero tanta e per tutti i gusti. A pochi chilometri da Biella, nel Canavese, il calendario di “Serra Armonica” propone da maggio a settembre alcuni appuntamenti tra musica e letteratura: alcuni già noti al pubblico, come il recente “Tavagnasco Rock”; il festival letterario “La Grande Invasione” previsto a Ivrea dal 30 maggio al 2 giugno con Alessandro Baricco, Fabio Geda, Ottavia Piccolo; il festival di musica indipendente “A night like this” nell'atmosfera magica di Chiaverano, sul lago Sirio, il 18 luglio, per 24 ore non stop con Jennifer Gentle, Drink to me, C'mon Tigre; e “Apolide Rock Free Festival” di Vialfrè, presso l'area naturalistica di Pianezze, con spettacoli teatrali circensi, reading letterari, esposizioni fotografiche e musica dal 23 al 26 luglio. Il tutto completato da offerte gastronomiche locali e da campeggi gratuiti.

Le valli Olimpiche faranno invece da scenografia ad un fitto calendario di appuntamenti di musica da giugno ad agosto sotto il n ome di “Sentieri Sonori (musica in alta quota)”. L'alta Valle Susa e i Comuni Olimpici della via Lattea ospiteranno così 3 appuntamenti con la liutista Gabriella Perugini, cori gospel e bande musicali, il Vivaldi Guitar Consort, le SoleVoci del Coro del Teatro Regio, il quintetto di ottoni Pentabrass della Filarmonica del Regio, la XXXIII festa della Ghironda a Pragelato, il festival di arpa celtica di Bardonecchia. Dulcis in fundo, il tradizionale Grande Concerto di Ferragosto in Alta Quota a Sauze d'Oulx con Fiorella Mannoia.

Ci spostiamo infine nell'alessandrino dove il classico festival VignaleDanza si è trasformato in “Vignale Monferrato Festival”: dal 27 giugno al 18 luglio ci si potrà spostare tra Vignale e Casale  (anche con una navetta) per godere di spettacoli di danza contemporanea di qualità (come quello della compagnia inglese Gandini Juggling, ispirata a Pina Bausch) ma anche di tango, di danza israeliana e di Settimane di Formazione con pratica di ballo per tutti, anche per principianti. Uno spazio da valorizzare, infine, con visite, esposizioni e performances artistiche, sarà il settecentesco Palazzo Callori a Vignale, con la sua imponente scalinata, il grande salone affrescato, le suggestive cantine di tufo e l'antica cappella dedicata a San Giovanni Bosco. Per fare cultura, ma anche un buon turismo.

Luisa Benedetti

Cultura e turismo sempre più insieme, soprattutto ora, con l'Expo a due passi. Anche il Piemonte ha messo a punto iniziative estive di arte e spettacolo, per attirare più turisti possibile. Torino può contare su strutture museali eccellenti e organismi musicali prestigiosi, mentre la Regione e Piemonte dal Vivo promuovono i loro festival musicali e di danza sparsi sul territorio con un occhio attento alla sua valorizzazione. «Dobbiamo avere più capacità e attitudine mentale ad esaltare le bellezze della nostra Regione- ha spiegato l'assessore alla Cultura e al Turismo Antonella Parigi, intervenuta alla presentazione torinese di tre rassegne che copriranno tutta l'estate - Occorre creare una vera promozione culturale che dia risultati anche dal punto di vista economico. Un esempio? Recentemente ho visitato il Parco della Burcina, nel Biellese, e ne ho avuto un'impressione meravigliosa. Mi sono detta: questo non deve essere solo un costo, ma un'opportunità di ricavo. Nelle prossime settimane fisserò un appuntamento con il sindaco di Biella  e ne parleremo, perchè ho già alcune idee in mente».

Idee che sono ancora top secret, ma l'assessore è decisa a scandagliare ogni angolo del Piemonte per scovare qualche bellezza ancora nascosta ai turisti. «Occorre intercettare di più il turismo straniero, soprattutto quello francese che abbiamo a due passi – ha proseguito l'assessore – quindi valorizzare il nostro patrimonio, e attirare il visitatore con la musica, il mezzo culturale più facile da veicolare».

E di musica, nei prossimi mesi, ce ne sarà davvero tanta e per tutti i gusti. A pochi chilometri da Biella, nel Canavese, il calendario di “Serra Armonica” propone da maggio a settembre alcuni appuntamenti tra musica e letteratura: alcuni già noti al pubblico, come il recente “Tavagnasco Rock”; il festival letterario “La Grande Invasione” previsto a Ivrea dal 30 maggio al 2 giugno con Alessandro Baricco, Fabio Geda, Ottavia Piccolo; il festival di musica indipendente “A night like this” nell'atmosfera magica di Chiaverano, sul lago Sirio, il 18 luglio, per 24 ore non stop con Jennifer Gentle, Drink to me, C'mon Tigre; e “Apolide Rock Free Festival” di Vialfrè, presso l'area naturalistica di Pianezze, con spettacoli teatrali circensi, reading letterari, esposizioni fotografiche e musica dal 23 al 26 luglio. Il tutto completato da offerte gastronomiche locali e da campeggi gratuiti.

Le valli Olimpiche faranno invece da scenografia ad un fitto calendario di appuntamenti di musica da giugno ad agosto sotto il n ome di “Sentieri Sonori (musica in alta quota)”. L'alta Valle Susa e i Comuni Olimpici della via Lattea ospiteranno così 3 appuntamenti con la liutista Gabriella Perugini, cori gospel e bande musicali, il Vivaldi Guitar Consort, le SoleVoci del Coro del Teatro Regio, il quintetto di ottoni Pentabrass della Filarmonica del Regio, la XXXIII festa della Ghironda a Pragelato, il festival di arpa celtica di Bardonecchia. Dulcis in fundo, il tradizionale Grande Concerto di Ferragosto in Alta Quota a Sauze d'Oulx con Fiorella Mannoia.

Ci spostiamo infine nell'alessandrino dove il classico festival VignaleDanza si è trasformato in “Vignale Monferrato Festival”: dal 27 giugno al 18 luglio ci si potrà spostare tra Vignale e Casale  (anche con una navetta) per godere di spettacoli di danza contemporanea di qualità (come quello della compagnia inglese Gandini Juggling, ispirata a Pina Bausch) ma anche di tango, di danza israeliana e di Settimane di Formazione con pratica di ballo per tutti, anche per principianti. Uno spazio da valorizzare, infine, con visite, esposizioni e performances artistiche, sarà il settecentesco Palazzo Callori a Vignale, con la sua imponente scalinata, il grande salone affrescato, le suggestive cantine di tufo e l'antica cappella dedicata a San Giovanni Bosco. Per fare cultura, ma anche un buon turismo.

Luisa Benedetti