Altro

Il fulmine di Vigliano “saetta” dal web alla tv

Il fulmine di Vigliano “saetta” dal web alla tv
Altro Grande Biella, 25 Luglio 2015 ore 12:54

VIGLIANO BIELLESE - “Perdere dieci anni di vita in un nanosecondo per colpa di un fulmine”. Così il giovane viglianese Gregorio Nurzi ha commentato, nella serata di giovedì, il video che lui stesso ha postato su Facebook:  ventisei secondi di pura spettacolarità, vissuti con un po’ - forse un po’ tanta - di paura. Vigliano, piazza della Chiesa salesiana: alcuni giovani sono seduti a terra mentre un minaccioso temporale, denotato dal cielo scuro e dal vento che cresce, si avvicina. Passano pochi istanti e sul campanile della chiesa si abbatte un vigoroso fulmine. Una scena da documentario per la precisione con cui viene catturata, tanto che in poche ore i fotogrammi sono rimbalzati dal web (dove sono stati ripresi anche da Youreporter) alla tv,  con il Tg5 che, mostrando le immagini, le ha erroneamente associate a una località del Vercellese. Su Youreporter il video di Nurzi è visibile sia in modalità originale sia in modalità moviola.

VIGLIANO BIELLESE - “Perdere dieci anni di vita in un nanosecondo per colpa di un fulmine”. Così il giovane viglianese Gregorio Nurzi ha commentato, nella serata di giovedì, il video che lui stesso ha postato su Facebook:  ventisei secondi di pura spettacolarità, vissuti con un po’ - forse un po’ tanta - di paura. Vigliano, piazza della Chiesa salesiana: alcuni giovani sono seduti a terra mentre un minaccioso temporale, denotato dal cielo scuro e dal vento che cresce, si avvicina. Passano pochi istanti e sul campanile della chiesa si abbatte un vigoroso fulmine. Una scena da documentario per la precisione con cui viene catturata, tanto che in poche ore i fotogrammi sono rimbalzati dal web (dove sono stati ripresi anche da Youreporter) alla tv,  con il Tg5 che, mostrando le immagini, le ha erroneamente associate a una località del Vercellese. Su Youreporter il video di Nurzi è visibile sia in modalità originale sia in modalità moviola.

> VEDI IL VIDEO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter