Menu
Cerca

Il Comune di Viverone aiuta a pagare la spesa

Il Comune di Viverone aiuta a pagare la spesa
Altro 22 Novembre 2015 ore 09:28

VIVERONE - Importante segnale a favore delle persone indigenti del paese, quello lanciato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale. La giunta del sindaco Carisio si è infatti fatta promotrice di un bando finalizzato ad assegnare una serie di contributi economici per sostenere il costo della spesa alimentare.

Il bando per l’erogazione dei cosiddetti “buoni spesa” nasce dalla necessità di «aiutare i residenti maggiormente esposti agli effetti negativi della crisi congiunturale biellese ed economica della nazione», spiega l’amministrazione.

In particolare, beneficiari del provvedimento sono i lavoratori in cassa integrazione ordinaria e straordinaria, lavoratori in mobilità, disoccupati per licenziamento, lavoratori con contratto di solidarietà, titolari di pensione, famiglie e soggetti fragili, residenti da almeno 1 anno nel comune di Viverone.

Ma possono godere del contributo anche i nuclei familiari monoreddito, compatibilmente con le disponibilità finanziarie previste nel bando.

La graduatoria di assegnazione verrà formata sulla base dei seguenti criteri: Isee da 0 a 3mila euro: 15 punti; da 3mila a 5mila: 10 punti; da 5mila a 7mila: 5 punti; figli fiscalmente a carico: per ogni figlio 2 punti; presenza in famiglia di anziani ultrasettantacinquenni, invalidi o persone diversamente abili: per ogni soggetto 2 punti; presenza nel nucleo familiare di almeno una persona che ha perso l’occupazione: per ogni soggetto 2 punti.

I buoni hanno valore nominale di 5 euro, distribuiti in blocchetti da 10 buoni. I beneficiari ammessi a contributo riceveranno 4 blocchetti da 10 buoni spesa ciascuno per un importo equivalente a 200 euro, spendibili esclusivamente negli esercizi commerciali ubicati nel Comune di Viverone aderenti all’iniziativa. I soggetti interessati potranno far pervenire la domanda fino alle 12,30 del 28 novembre, con le seguenti modalità: per posta (farà fede il timbro di spedizione); a mano direttamente al protocollo comunale.

Info: www.comune.viverone.bi.it.

Veronica Balocco

VIVERONE - Importante segnale a favore delle persone indigenti del paese, quello lanciato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale. La giunta del sindaco Carisio si è infatti fatta promotrice di un bando finalizzato ad assegnare una serie di contributi economici per sostenere il costo della spesa alimentare.

Il bando per l’erogazione dei cosiddetti “buoni spesa” nasce dalla necessità di «aiutare i residenti maggiormente esposti agli effetti negativi della crisi congiunturale biellese ed economica della nazione», spiega l’amministrazione.

In particolare, beneficiari del provvedimento sono i lavoratori in cassa integrazione ordinaria e straordinaria, lavoratori in mobilità, disoccupati per licenziamento, lavoratori con contratto di solidarietà, titolari di pensione, famiglie e soggetti fragili, residenti da almeno 1 anno nel comune di Viverone.

Ma possono godere del contributo anche i nuclei familiari monoreddito, compatibilmente con le disponibilità finanziarie previste nel bando.

La graduatoria di assegnazione verrà formata sulla base dei seguenti criteri: Isee da 0 a 3mila euro: 15 punti; da 3mila a 5mila: 10 punti; da 5mila a 7mila: 5 punti; figli fiscalmente a carico: per ogni figlio 2 punti; presenza in famiglia di anziani ultrasettantacinquenni, invalidi o persone diversamente abili: per ogni soggetto 2 punti; presenza nel nucleo familiare di almeno una persona che ha perso l’occupazione: per ogni soggetto 2 punti.

I buoni hanno valore nominale di 5 euro, distribuiti in blocchetti da 10 buoni. I beneficiari ammessi a contributo riceveranno 4 blocchetti da 10 buoni spesa ciascuno per un importo equivalente a 200 euro, spendibili esclusivamente negli esercizi commerciali ubicati nel Comune di Viverone aderenti all’iniziativa. I soggetti interessati potranno far pervenire la domanda fino alle 12,30 del 28 novembre, con le seguenti modalità: per posta (farà fede il timbro di spedizione); a mano direttamente al protocollo comunale.

Info: www.comune.viverone.bi.it.

Veronica Balocco