Il burro dell'Elvo è presidio Slow Food

Il burro dell'Elvo è presidio Slow Food
Altro 17 Giugno 2014 ore 14:09

Sono due le iniziative che si svolgeranno presso la Trappa di Sordevolo nel prossimo fine settimana.
La prima, venerdì 20 giugno, è dedicata alla presentazione del Presidio Slow Food del “Burro a latte crudo dell’alto Elvo”che nasce con l’intento di far conoscere e favorire l’attività di coloro che hanno mantenuto in vita secolari pratiche per realizzare il burro: le aziende di Serafino Peretto di Pollone, Lorenzo Ramella di Sordevolo e Arcangelo Rosso Baietto di Netro.

I tre produttori aderiscono al gruppo Lattevivo, “comunità del cibo” nata nel 2004 nell’ambito dell’Ecomuseo Valle Elvo e Serra.
Nel fraidél, piccolo fabbricato in pietra attraversato dall’acqua sorgiva, il latte della Pezzata Rossa d’Oropa, indiscussa protagonista di questo paesaggio, viene fatto raffreddare per l’affioramento della panna e la produzione del burro, il prodotto più pregiato che, in passato, sostituiva la carta moneta nel pagamento dei canoni di affitto degli alpeggi. Ancora oggi i pochi malgari che lo realizzano con le antiche tecniche si tramandano le preziose màrchi dal büru (palette di legno inciso), con le quali vengono impressi sui panetti i simboli che identificano le loro famiglie.
Il Presidio è promosso dall’Ecomuseo e sostenuto dalla Comunità Montana Valle dell’Elvo, nell’ambito del progetto “In Valle Elvo lungo la Linea Insubrica” finanziato dalla Compagnia di San Paolo. L’allestimento dedicato al Presidio presso la Trappa è stato realizzato con il contributo del Gal Montagne Biellesi.

La seconda iniziativa, sabato e domenica 21-22 giugno, è dedicata all'inaugurazione della mostra di sculture astratte in legno “Talking to the Elements” dell'artista tedesco Thomas Zimmermann, scultore e musicista, che proseguirà fino al 21 settembre.
Domenica 22 Giugno dalle 12 alle 24 13 brevi interventi musicali ad ogni ora piena.
Thomas Zimmermann propone, sempre alla Trappa, alcuni interessanti laboratori di improvvisazione musicale: il 24, 25 e 26 giugno curerà personalmente laboratori per bambini dai 6 ai 12 anni con utilizzo di semplici strumenti musicali, ascolto e racconto di storie in suoni.