Altro

"I nostri Doc sono salvi"

"I nostri Doc sono salvi"
Altro Grande Biella, 17 Ottobre 2013 ore 14:10

«La zona di  produzione del Bramaterra e del Lessona Doc, fortunatamente, è stata risparmiata dall’ultima pesante grandinata. La zona maggiormente colpita è stata quella del Gattinarese e del Borgomanerese, mentre l’area in cui vengono tradizionalmente coltivate le uve da cui si ricavano i nostri Doc non hanno subito danni». Ad affermarlo, ad una settimana di distanza dalla forte perturbazione che Coldiretti ha già stimato aver causato qualcosa come cento milioni di euro di danni in tutta Italia, è Ermanno Raffo, presidente dell’Associazione interprovinciale per la vitivinicoltura di pregio delle aree collinari del Bramaterra e del Lessona. Nei giorni in cui va iniziando la raccolta, dunque, non si sono aggiunte preoccupazioni a quelle che già avevano investito il comparto a metà estate,  quando un’altra grandinata aveva causato cali di produttività dal 20 al 35%. Per Raffo, anzi, le previsioni sono di un’annata estremamente «interessante». 

Scongiurato, quindi, il rischio di veder compromessa la vendemmia a pochi giorni dal suo avvio. Mentre il Gattinarese ha dovuto infatti fare i conti con «chicchi di grandine grossi come nocciole», come segnalato da Coldiretti (cui sono pervenute segnalazioni molto critiche dal comparto risicolo, con perdita  del raccolto - in alcuni specifici casi - fino al 60%), nel Biellese orientale il pericolo è stato solo sfiorato. «E ora possiamo guardare avanti con ottimismo - fa notare Raffo -, grazie anche alle belle giornate che  ci stanno accompagnando in questi primi momenti di vendemmia». Non solo. «Le analisi che abbiamo effettuato ci dicono che la qualità dell’uva di quest’anno è molto buona - prosegue il presidente -, tanto che possiamo considerare questa come un’annata decisamente interessante». Ma non sarà così ovunque. Coldiretti, nel suo monitoraggio, amplia infatti lo sguardo al di fuori dei confini biellesi e fa sapere che «se il comparto vitivinicolo della zona è stato meno colpito del previsto, pur con svariati casi di filari divelti dal vento, al nord interi campi di riso sono stati spianati dalla bufera di vento, pioggia e grandine. Nel Biellese, in particolare, il vento forte ha colpito soprattutto la zona di Baraggia, Salussola, Massazza e Villanova Biellese».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter