I finalisti di “Italia’s got talent” per il piccolo Francesco

I finalisti di “Italia’s got talent” per il piccolo Francesco
17 Dicembre 2013 ore 10:33

Arrivano anche i finalisti della seconda edizione di “Italia’s got talent”, il programma di successo di Canale 5, a dare il loro contributo per il piccolo Francesco Nisticò, il bimbo di 3 anni, di Gaglianico, che nei mesi scorsi è stato operato per un tumore al cervello e che attualmente è sottoposto a radioterapia per sconfiggere definitivamente il male.

L’evento benefico è in programma il prossimo 10 gennaio al Teatro Comunale di Cossato (ore 21; l’ingresso costa 10 euro; le prevendite apriranno in settimana).
A idearlo e a organizzarlo è Marcella Coda, che nel 2011 aveva partecipato, insieme con Elena Acquadro e Fiammetta Bertaglia (le “A.B.C.”), al programma televisivo, arrivando in finale (le tre biellesi avevano presentato una performance legata alla Lis, la Lingua dei Segni).
«In questi due anni – spiega Marcella Coda – sono sempre rimasta in contatto con i concorrenti che con noi sono arrivati alle fasi finali della gara, e ora ho deciso di coinvolgerli in questa iniziativa benefica perché la storia di questo bimbo, che tuttavia non conosco, mi ha molto colpita e commossa».
Sul palco, presentati da Simone Terranova (altro partecipante a “Italia’s got talent”), si alterneranno il vincitore di quell’edizione del programma tv, Fabrizio Vendramin (nella foto; la sua specialità è disegnare in due minuti un quadro… al contrario), Le Riffe di Raffa (gruppo canoro fiorentino composto da sei amiche), Lala McCallan (diva en travesti), gli Angels Prut (gruppo comico romagnolo), il mentalista Aldo Aldini e il ventriloquo Dante Cigarini. Nel corso di “Una serata per Francesco”, questo il titolo dato all’appuntamento, oltre al costo del biglietto sarà anche possibile effettuare ulteriori donazioni a favore del bambino e della sua famiglia; Vendramin, inoltre, metterà all’asta due sue tele.

Il bimbo. Intanto Francesco si trova ancora a Firenze, dove continua a sottoporsi a due sedute di radioterapia al giorno all’ospedale Meyer, amorevolmente accudito dai suoi genitori. Se non ci saranno complicazioni, il piccolo potrà tornare a casa per Capodanno. In tempo per festeggiare il compleanno del suo fratellino Andrea, che il 31 dicembre compirà due anni.
Lara Bertolazzi
bertolazzi@primabiella.it

Arrivano anche i finalisti della seconda edizione di “Italia’s got talent”, il programma di successo di Canale 5, a dare il loro contributo per il piccolo Francesco Nisticò, il bimbo di 3 anni, di Gaglianico, che nei mesi scorsi è stato operato per un tumore al cervello e che attualmente è sottoposto a radioterapia per sconfiggere definitivamente il male.

L’evento benefico è in programma il prossimo 10 gennaio al Teatro Comunale di Cossato (ore 21; l’ingresso costa 10 euro; le prevendite apriranno in settimana).
A idearlo e a organizzarlo è Marcella Coda, che nel 2011 aveva partecipato, insieme con Elena Acquadro e Fiammetta Bertaglia (le “A.B.C.”), al programma televisivo, arrivando in finale (le tre biellesi avevano presentato una performance legata alla Lis, la Lingua dei Segni).
«In questi due anni – spiega Marcella Coda – sono sempre rimasta in contatto con i concorrenti che con noi sono arrivati alle fasi finali della gara, e ora ho deciso di coinvolgerli in questa iniziativa benefica perché la storia di questo bimbo, che tuttavia non conosco, mi ha molto colpita e commossa».
Sul palco, presentati da Simone Terranova (altro partecipante a “Italia’s got talent”), si alterneranno il vincitore di quell’edizione del programma tv, Fabrizio Vendramin (nella foto; la sua specialità è disegnare in due minuti un quadro… al contrario), Le Riffe di Raffa (gruppo canoro fiorentino composto da sei amiche), Lala McCallan (diva en travesti), gli Angels Prut (gruppo comico romagnolo), il mentalista Aldo Aldini e il ventriloquo Dante Cigarini. Nel corso di “Una serata per Francesco”, questo il titolo dato all’appuntamento, oltre al costo del biglietto sarà anche possibile effettuare ulteriori donazioni a favore del bambino e della sua famiglia; Vendramin, inoltre, metterà all’asta due sue tele.

Il bimbo. Intanto Francesco si trova ancora a Firenze, dove continua a sottoporsi a due sedute di radioterapia al giorno all’ospedale Meyer, amorevolmente accudito dai suoi genitori. Se non ci saranno complicazioni, il piccolo potrà tornare a casa per Capodanno. In tempo per festeggiare il compleanno del suo fratellino Andrea, che il 31 dicembre compirà due anni.
Lara Bertolazzi
bertolazzi@primabiella.it

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità