I chimici tintori avvicinano scuola e lavoro

I chimici tintori avvicinano scuola e lavoro
03 Maggio 2015 ore 22:59

E’ tornata anche quest’anno la fortunata iniziativa formativa frutto della collaborazione tra il Comune di Valle Mosso e l’Associazione di Chimica Tessile Coloristica: come ormai da tradizione, i ragazzi delle scuole primarie e della scuola media hanno infatti modo di frequentare i laboratori tenuti proprio dai chimici tintori. Un’iniziativa che nasce con lo scopo di avvicinare i giovani alle attività svolte nelle aziende del territorio e far comprendere i meccanismi pratici della chimica.

Scuola-lavoro. «Molto spesso – spiega il vicesindaco Alberto Scarangella – i concetti teorici imparati a lezione non riescono a coinvolgere gli alunni fino in fondo; inoltre nell’ultimo periodo si è vissuto un allontanamento da parte delle nuove generazioni dall’ambiente industriale». «In questi ultimi anni – aggiunge il sindaco, Cristina Sasso –  ci siamo accorti che spesso le famiglie hanno influenzato i bambini con i loro racconti, condizionando negativamente la loro idea di azienda e di lavoro in fabbrica. Con l’innovazione e la tecnologia, questo mestiere è cambiato e non è più come una volta. Parlando con alcuni industriali del territorio siamo venuti a conoscenza del fatto che già oggi iniziano a mancare le figure specializzate nelle aziende e questo comporterà nei prossimi anni la necessità di formare nuovi giovani da inserire negli organici».

Proprio queste motivazioni hanno spinto i membri del Rotary Club di Valle Mosso e quelli del neonato gruppo “Inner Weel Club” ad incuriosirsi circa questo progetto. Grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Valle Mosso, si è riusciti a trovare un’aula da dedicare interamente a questi laboratori che stanno coinvolgendo attivamente ragazzi ed insegnanti. «Come già negli scorsi anni, riusciamo con i nostri laboratori a stupire i giovani delle scuole, a mantenere attenzione e destare curiosità. Anche i docenti rimangono spesso stupiti di come i ragazzi siano effettivamente interessati alle informazioni trasmesse», afferma Mauro Rossetti, presidente dell’Associazione. Il sogno dell’amministrazione comunale è di realizzare un vero e proprio laboratorio permanente che possa accogliere anche le scolaresche delle altri Istituti, riuscendo così a far sentire che nelle nostre vallate non ci si è lasciati vivere ma che insieme si stanno cercando nuove opportunità per il futuro. «Proprio in questo periodo – conclude il sindaco – stiamo cercando di proporre il progetto anche alle scuole superiori del nostro territorio per coinvolgerle direttamente e quindi ampliare la proposta. In questo modo infatti, anche i ragazzi potrebbero realmente capire come funzionano le aziende tessili e riuscire a studiare con maggiore interesse, con uno sguardo verso il futuro».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità