Menu
Cerca

I 4 nomi nuovi in Fondazione Crb

I 4 nomi nuovi in Fondazione Crb
Altro 01 Febbraio 2016 ore 08:12

BIELLA - Sono stati nominati nella giornata di venerdì i quattro nuovi consiglieri all’interno dell’organo di indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Due sono stati scelti direttamente dal sindaco di Biella Marco Cavicchioli, due dal presidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo. Entrano nell’organo di indirizzo Luca Murta e Marcello Vaudano in rappresentanza del Comune, Michelangelo Valenti e Marta Nicolo per la Provincia. Trenta le candidature che erano giunte a Palazzo Oropa.

Luca Murta , 26 anni compiuti a dicembre, è un volto noto del mondo sportivo: giocatore di pallacanestro, nella rosa dell’Angelico Biella che nel marzo 2014 ha vinto la Coppa Italia

di serie A2 e in quella della Nazionale di pallacanestro tre contro tre, è laureato in economia e direzione delle imprese e ha un master in grafica pubblicitaria ed editoriale. Nell’estate 2015 ha co-fondato la start up ExPi, che ha come missione la promozione e la vendita attraverso l’e-commerce di prodotti di eccellenza piemontesi. 

Marcello Vaudano compirà 60 anni a luglio. Laureato in filosofia e insegnante al liceo scientifico di Biella, ha la storia e la cultura locali tra i suoi interessi più vivi: per il DocBi, del

cui consiglio direttivo è componente fin dal 1990, si occupa dell’attività editoriale. Tra le sue pubblicazioni spiccano i lavori su Emanuele Sella, su Gustavo Buratti, sull’alluvione del 1968 in valle di Mosso. Per l’Istituto Storico della Resistenza, di cui è presidente dal 2010, ha curato la pubblicazione del diario di prigionia dell’ufficiale degli Alpini Silvio Mosca. 

Michelangelo Valenti, 64 anni, è l’attuale responsabile della dietologia all’Asl di Biella. Con una lunga carriera politica alle spalle. E’ stato consigliere comunale per svariate legislature a Biella e segretario provinciale del Partito Democratico. 

Marta Nicolo, 35 anni, laureata in storia, è una ricercatrice. Da sempre nell’orbita Pd era candidata alle primarie per il consiglio regionale nel 2014.

E.P.

BIELLA - Sono stati nominati nella giornata di venerdì i quattro nuovi consiglieri all’interno dell’organo di indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Due sono stati scelti direttamente dal sindaco di Biella Marco Cavicchioli, due dal presidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo. Entrano nell’organo di indirizzo Luca Murta e Marcello Vaudano in rappresentanza del Comune, Michelangelo Valenti e Marta Nicolo per la Provincia. Trenta le candidature che erano giunte a Palazzo Oropa.

Luca Murta , 26 anni compiuti a dicembre, è un volto noto del mondo sportivo: giocatore di pallacanestro, nella rosa dell’Angelico Biella che nel marzo 2014 ha vinto la Coppa Italia

di serie A2 e in quella della Nazionale di pallacanestro tre contro tre, è laureato in economia e direzione delle imprese e ha un master in grafica pubblicitaria ed editoriale. Nell’estate 2015 ha co-fondato la start up ExPi, che ha come missione la promozione e la vendita attraverso l’e-commerce di prodotti di eccellenza piemontesi. 

Marcello Vaudano compirà 60 anni a luglio. Laureato in filosofia e insegnante al liceo scientifico di Biella, ha la storia e la cultura locali tra i suoi interessi più vivi: per il DocBi, del

cui consiglio direttivo è componente fin dal 1990, si occupa dell’attività editoriale. Tra le sue pubblicazioni spiccano i lavori su Emanuele Sella, su Gustavo Buratti, sull’alluvione del 1968 in valle di Mosso. Per l’Istituto Storico della Resistenza, di cui è presidente dal 2010, ha curato la pubblicazione del diario di prigionia dell’ufficiale degli Alpini Silvio Mosca. 

Michelangelo Valenti, 64 anni, è l’attuale responsabile della dietologia all’Asl di Biella. Con una lunga carriera politica alle spalle. E’ stato consigliere comunale per svariate legislature a Biella e segretario provinciale del Partito Democratico. 

Marta Nicolo, 35 anni, laureata in storia, è una ricercatrice. Da sempre nell’orbita Pd era candidata alle primarie per il consiglio regionale nel 2014.

E.P.