Grandi manovre alla clinica Vialarda

Grandi manovre alla clinica Vialarda
Altro 27 Dicembre 2015 ore 02:08

BIELLA - La rivoluzione dei servizi offerti dalla clinica privata La Vialarda di Biella partirà nel mese di gennaio. Gli accordi sulle prestazioni in convenzione con il pubblico, sottoscritti con l’Asl di Biella, prevedono diverse novità, a partire dalla cancellazione di quindici posti letto di ortopedia al privato e di tutti i posti in convenzione con l’urologia. Queste specialità, dunque, torneranno in capo all’ospedale Degli Infermi. Come compensazione, l’Asl, in accordo con la Regione Piemonte, trasferirà alla clinica privata venti posti di continuità assistenziale.

In pratica quei letti che servono a chi è stato operato e necessita di un periodo lungo di riabilitazione.

Proprio in questi giorni sono partiti i lavori per adeguare i locali ai nuovi servizi che verranno erogati dal privato in convenzione con il pubblico. Sono invece in fase di definizione con la Regione Piemonte, i lati economici dell’operazione. Entro gennaio, però, la partita verrà chiusa e la continuità assistenziale potrà essere trasferita, per venti posti letto, dall’ospedale alla Vialarda. Altri 16 posti saranno invece attivati alla clinica San Giorgio di Viverone, come già specificato in una recente delibera dell’Asl di Biella.

Importante, invece, l’accordo preso tra Asl e Vialarda stessa per il trasferimento di quattromila visite oculistiche dal pubblico al privato. Una scelta che ha dato buoni frutti e che ha permesso di riportare entro i parametri regionali le liste d’attesa per le prime visite. Ci sono ancora alcuni problemi per i pazienti che erano stati prenotati con la dottoressa Laura Celesia, mancata nei mesi scorsi. L’Asl nei prossimi giorni contatterà tutti questi utenti per comunicare dove potranno effettuare le visite già prenotate.

Enzo Panelli

BIELLA - La rivoluzione dei servizi offerti dalla clinica privata La Vialarda di Biella partirà nel mese di gennaio. Gli accordi sulle prestazioni in convenzione con il pubblico, sottoscritti con l’Asl di Biella, prevedono diverse novità, a partire dalla cancellazione di quindici posti letto di ortopedia al privato e di tutti i posti in convenzione con l’urologia. Queste specialità, dunque, torneranno in capo all’ospedale Degli Infermi. Come compensazione, l’Asl, in accordo con la Regione Piemonte, trasferirà alla clinica privata venti posti di continuità assistenziale.

In pratica quei letti che servono a chi è stato operato e necessita di un periodo lungo di riabilitazione.

Proprio in questi giorni sono partiti i lavori per adeguare i locali ai nuovi servizi che verranno erogati dal privato in convenzione con il pubblico. Sono invece in fase di definizione con la Regione Piemonte, i lati economici dell’operazione. Entro gennaio, però, la partita verrà chiusa e la continuità assistenziale potrà essere trasferita, per venti posti letto, dall’ospedale alla Vialarda. Altri 16 posti saranno invece attivati alla clinica San Giorgio di Viverone, come già specificato in una recente delibera dell’Asl di Biella.

Importante, invece, l’accordo preso tra Asl e Vialarda stessa per il trasferimento di quattromila visite oculistiche dal pubblico al privato. Una scelta che ha dato buoni frutti e che ha permesso di riportare entro i parametri regionali le liste d’attesa per le prime visite. Ci sono ancora alcuni problemi per i pazienti che erano stati prenotati con la dottoressa Laura Celesia, mancata nei mesi scorsi. L’Asl nei prossimi giorni contatterà tutti questi utenti per comunicare dove potranno effettuare le visite già prenotate.

Enzo Panelli

 

 

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA - VIDEO