Gli ex allievi dell’Alberghiero di Cavaglià conquistano Seoul

Gli ex allievi dell’Alberghiero di Cavaglià conquistano Seoul
19 Dicembre 2013 ore 12:06

Si concluderà domani la visita di sei studentesse universitarie coreane (due di esse hanno partecipato ai mondiali di pasticceria), ospiti dell’istituto Alberghiero di Cavaglià. Nei dieci giorni di permanenza nel Biellese, le allieve hanno seguito, al mattino, corsi di cucina italiana ed europea, corsi di panificazione italiana, servizio di caffetteria e prima colazione nelle sedi di Cavaglià e Trivero, mentre al pomeriggio hanno visitato aziende locali quali Menabrea, Liquorificio Rapa, Gabba salumi e caseificio Valle Elvo. Nel programma rientravano anche la visita di Casa Zegna e dell’Oasi Zegna, la visita guidata del centro di Biella, del Ricetto di Candelo, del centro commerciale “Gli Orsi” e un saluto al Comune di Biella e al sindaco, Dino Gentile.
Domani, invece, per l’ultima giornata di soggiorno italiano, le sei studentesse svolgeranno uno stage lavorativo all’hotel Agorà di Biella, al fine di avere un contatto diretto con l’organizzazione ricettiva e di ristorazione italiana.

Il gemellaggio. Tutto è nato nel febbraio del 2012, quando l’istituto Alberghiero di Cavaglià ha stipulato un gemellaggio con un’istituto alberghiero paritario di Siheung (Corea del Sud) al quale ha fatto seguito la visita di un gruppo di 15 studenti coreani nel maggio dello stesso anno, che hanno soggiornato nel Biellese, accolti da famiglie di studenti di Cavaglià,  per circa dieci giorni.

I ristoranti. Nel novembre del 2012 i professori Andrea Botalla e Daniela Vergano hanno ricambiato la visita in Corea come accompagnatori di 12 studenti biellesi, che hanno seguito corsi di cucina asiatica, giapponese e coreana a Seoul.
«Tale iniziativa – afferma il professor Botalla – ha avuto un’ottima risonanza in Corea e ha avvicinato al nostro Paese i rappresentanti di una ditta alimentare coreana (Onggolchan) che, dopo aver preso contatti diretti con il nostro istituto, ha assunto tre ex allievi di cucina e ha aperto due ristoranti italiani nei due più grandi centri commerciali di Seoul, chiamandoli “Biella Tutti”. Questa ditta ha in progetto l’apertura di altri 5 ristoranti entro la fine del 2014, offrendo lavoro ad altri ex allievi delle scuole alberghiere biellesi».

L’università. «La notizia del gemellaggio – conclude Andrea Botalla – ha raggiunto il presidente dell’Università di cucina internazionale di Gangwon, tra le più famose in Corea, tra l’altro per aver partecipato quest’anno ai campionati mondiali di lavorazioni in zucchero che hanno avuto luogo in Turchia».
Ed è proprio il presidente dell’università ad accompagnare, in questi giorni, le sei studentesse nella trasferta biellese, organizzata tramite la ditta alimentare Onggolchan.
L.B.

Si concluderà domani la visita di sei studentesse universitarie coreane (due di esse hanno partecipato ai mondiali di pasticceria), ospiti dell’istituto Alberghiero di Cavaglià. Nei dieci giorni di permanenza nel Biellese, le allieve hanno seguito, al mattino, corsi di cucina italiana ed europea, corsi di panificazione italiana, servizio di caffetteria e prima colazione nelle sedi di Cavaglià e Trivero, mentre al pomeriggio hanno visitato aziende locali quali Menabrea, Liquorificio Rapa, Gabba salumi e caseificio Valle Elvo. Nel programma rientravano anche la visita di Casa Zegna e dell’Oasi Zegna, la visita guidata del centro di Biella, del Ricetto di Candelo, del centro commerciale “Gli Orsi” e un saluto al Comune di Biella e al sindaco, Dino Gentile.
Domani, invece, per l’ultima giornata di soggiorno italiano, le sei studentesse svolgeranno uno stage lavorativo all’hotel Agorà di Biella, al fine di avere un contatto diretto con l’organizzazione ricettiva e di ristorazione italiana.

Il gemellaggio. Tutto è nato nel febbraio del 2012, quando l’istituto Alberghiero di Cavaglià ha stipulato un gemellaggio con un’istituto alberghiero paritario di Siheung (Corea del Sud) al quale ha fatto seguito la visita di un gruppo di 15 studenti coreani nel maggio dello stesso anno, che hanno soggiornato nel Biellese, accolti da famiglie di studenti di Cavaglià,  per circa dieci giorni.

I ristoranti. Nel novembre del 2012 i professori Andrea Botalla e Daniela Vergano hanno ricambiato la visita in Corea come accompagnatori di 12 studenti biellesi, che hanno seguito corsi di cucina asiatica, giapponese e coreana a Seoul.
«Tale iniziativa – afferma il professor Botalla – ha avuto un’ottima risonanza in Corea e ha avvicinato al nostro Paese i rappresentanti di una ditta alimentare coreana (Onggolchan) che, dopo aver preso contatti diretti con il nostro istituto, ha assunto tre ex allievi di cucina e ha aperto due ristoranti italiani nei due più grandi centri commerciali di Seoul, chiamandoli “Biella Tutti”. Questa ditta ha in progetto l’apertura di altri 5 ristoranti entro la fine del 2014, offrendo lavoro ad altri ex allievi delle scuole alberghiere biellesi».

L’università. «La notizia del gemellaggio – conclude Andrea Botalla – ha raggiunto il presidente dell’Università di cucina internazionale di Gangwon, tra le più famose in Corea, tra l’altro per aver partecipato quest’anno ai campionati mondiali di lavorazioni in zucchero che hanno avuto luogo in Turchia».
Ed è proprio il presidente dell’università ad accompagnare, in questi giorni, le sei studentesse nella trasferta biellese, organizzata tramite la ditta alimentare Onggolchan.
L.B.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità