Gli amici dei Dragons Domus di Sagliano Micca

Gli amici dei Dragons Domus di Sagliano Micca
Altro 07 Febbraio 2014 ore 11:29

I Dragons Domus & Friends compiono vent’anni. La squadra di calcio che schiera nella sua formazione operatori della Domus Laetitiae e volontari dell’associazione Piccolo Fiore di Sagliano Micca è nata nel 1994 con l’obiettivo di organizzare partite a sfondo solidaristico, al fine di favorirne l’aggregazione. Una “mission” poi trasformata a partire dal 1997, quando il team ha scelto di indirizzarsi verso iniziative a sfondo benefico, per raccogliere fondi e finanziare i progetti socio-educativi dell’associazione Piccolo Fiore.

Gli incontri. Da allora, anno dopo anno, i Dragons si sono resi protagonisti di incontri e tornei di calcio e calcetto che hanno portato sui campi del Biellese anche personaggi molto conosciuti dello sport e dello spettacolo. Sul rettangolo di gioco, il team biellese ha affrontato, di volta in volta, la Nazionale Dj, la Nazionale Magistrati, i Frati Cappuccini, la Dinamo Rock (in cui militava il fratello di Luciano Ligabue, Marco), la Smemoranda Comedians (con i comici di “Zelig” Max Pisu, Franz - della coppia Ale & Franz - e Leonardo Manera), i piloti di rally (tra i giocatori c’era pure Piero Liatti), la Nazionale dei Sindaci, degli Scrittori (in un memorabile incontro al parco “La Salute” di Andorno Micca, conclusosi 4-4), ecc.

La raccolta fondi. «Attraverso tutte queste iniziative - spiega Massimo Ramella, presidente dell’associazione Piccolo Fiore - sono stati raccolti complessivamente 25mila euro, che sono serviti a finanziare diverse attività socio-educative, e nello specifico a corrispondere ai soggiorni al mare e in montagna di alcuni ospiti con difficoltà economico-finanziarie.
«A queste vanno inoltre aggiunte altre iniziative a sfondo solidaristico, come quelle effettuate con le “Seleçao” di Extracomunitari o le Rappresentative dei Carcerati (disputate alla casa circondariale di Biella), che hanno dato modo di vivere fattivamente il valore della solidarietà e di unire l’aspetto sportivo con quello più prettamente dell’amicizia. Un particolare ringraziamento va inoltre rivolto alle Vecchie Glorie della Biellese Calcio, sempre pronte a partecipare alle partite di calcio e a sostenere i nostri eventi».

Il prossimo appuntamento sarà per sabato 5 aprile, quando si terrà un quadrangolare di calcetto che vedrà sfidarsi, oltre ai Dragons, i Pentavvocati Biella, la Guardia di Finanza e le Vecchie Glorie della Biellese.
Lara Bertolazzi

I Dragons Domus & Friends compiono vent’anni. La squadra di calcio che schiera nella sua formazione operatori della Domus Laetitiae e volontari dell’associazione Piccolo Fiore di Sagliano Micca è nata nel 1994 con l’obiettivo di organizzare partite a sfondo solidaristico, al fine di favorirne l’aggregazione. Una “mission” poi trasformata a partire dal 1997, quando il team ha scelto di indirizzarsi verso iniziative a sfondo benefico, per raccogliere fondi e finanziare i progetti socio-educativi dell’associazione Piccolo Fiore.

Gli incontri. Da allora, anno dopo anno, i Dragons si sono resi protagonisti di incontri e tornei di calcio e calcetto che hanno portato sui campi del Biellese anche personaggi molto conosciuti dello sport e dello spettacolo. Sul rettangolo di gioco, il team biellese ha affrontato, di volta in volta, la Nazionale Dj, la Nazionale Magistrati, i Frati Cappuccini, la Dinamo Rock (in cui militava il fratello di Luciano Ligabue, Marco), la Smemoranda Comedians (con i comici di “Zelig” Max Pisu, Franz - della coppia Ale & Franz - e Leonardo Manera), i piloti di rally (tra i giocatori c’era pure Piero Liatti), la Nazionale dei Sindaci, degli Scrittori (in un memorabile incontro al parco “La Salute” di Andorno Micca, conclusosi 4-4), ecc.

La raccolta fondi. «Attraverso tutte queste iniziative - spiega Massimo Ramella, presidente dell’associazione Piccolo Fiore - sono stati raccolti complessivamente 25mila euro, che sono serviti a finanziare diverse attività socio-educative, e nello specifico a corrispondere ai soggiorni al mare e in montagna di alcuni ospiti con difficoltà economico-finanziarie.
«A queste vanno inoltre aggiunte altre iniziative a sfondo solidaristico, come quelle effettuate con le “Seleçao” di Extracomunitari o le Rappresentative dei Carcerati (disputate alla casa circondariale di Biella), che hanno dato modo di vivere fattivamente il valore della solidarietà e di unire l’aspetto sportivo con quello più prettamente dell’amicizia. Un particolare ringraziamento va inoltre rivolto alle Vecchie Glorie della Biellese Calcio, sempre pronte a partecipare alle partite di calcio e a sostenere i nostri eventi».

Il prossimo appuntamento sarà per sabato 5 aprile, quando si terrà un quadrangolare di calcetto che vedrà sfidarsi, oltre ai Dragons, i Pentavvocati Biella, la Guardia di Finanza e le Vecchie Glorie della Biellese.
Lara Bertolazzi