Altro

Giulia Borio lancia la "marcia delle coniglie"

Giulia Borio lancia la "marcia delle coniglie"
Altro 23 Maggio 2012 ore 22:29

Giulia Borio (nella foto) torna in pista. A soli tre mesi dalla nascita del suo bimbo, Thor Riccardo, la Playmate di origini cossatesi chiama a raccolta tutte le “conigliette” e lancia una singolare iniziativa: la “marcia delle coniglie”.

Giulia Borio (nella foto) torna in pista. A soli tre mesi dalla nascita del suo bimbo, Thor Riccardo, la Playmate di origini cossatesi chiama a raccolta tutte le “conigliette” e lancia una singolare iniziativa: la “marcia delle coniglie”.

L’idea. «È un’occasione - spiega la ventiquattrenne - per tutte quelle donne e quelle ragazze che si sentono “conigliette dentro” e che per un giorno possono abbandonare le solite vesti da casalinga o impiegata e ritrovarsi, tutte insieme, per conoscersi e scambiare quattro chiacchiere. L’importante è avere un buon “travestimento” da coniglietta (non occorre un abbigliamento eccessivo, l’evento non deve assolutamente scadere nella volgarità), indossare scarpe con il tacco alto e i “classici” accessori della coniglietta: orecchie, papillon, polsini, codina...».

L’appuntamento con la “marcia delle coniglie” (in realtà si tratta di una passeggiata) è per domenica 27 maggio a Milano. Partenza alle 14.30 da piazza Duomo (all’inizio della galleria Vittorio Emanuele). Il “corteo”, capitanato dalla Playmate Giulia Borio, si dirigerà lungo corso Vittorio Emanuele, la via dello shopping, per poi proseguire fino a piazza San Babila e concludersi ritornando al punto di partenza per un drink in compagnia.
«Durante il percorso - dice ancora la Playmate - si entrerà in molti negozi, e la cosa più importante è rimanere sempre tutte unite, per far vedere di cosa è capace un gruppo di complici conigliette!».

La partecipazione è completamente gratuita. «Questa marcia - conclude Giulia Borio - sarà un  simpatico modo per farsi notare dando sfogo a quella piccola parte da protagonista che c’è in tutte noi donne. Non passeremo certo inosservate agli occhi dei turisti e dei tanti curiosi che vorranno scattarci qualche fotografia, e non è escluso che qualche cameraman o fotografo di gossip possa documentare il tutto. Inoltre, partecipando alla manifestazione si potrà avere l’opportunità di essere invitate ad altri eventi, magari anche a carattere lavorativo».
Lara Bertolazzi
bertolazzi@primabiella.it