Giovani studenti a lezioni di... educazione stradale

Giovani studenti a lezioni di... educazione stradale
Altro 16 Gennaio 2017 ore 16:03

Il progetto “In strada … educando”, elaborato dai Comuni di Candelo, Sandigliano, Benna e Villanova, appartenenti all’Istituto Comprensivo “Cesare Pavese” di Candelo-Sandigliano, in collaborazione con la Provincia di Biella, giunge al terzo anno di attività, coinvolgendo di più di 1000 alunni e interagendo con altri progetti di educazione stradale ed educazione alla legalità già operativi sul territorio (TiMuovi – progetto legalità, etc.). 

Anche quest’anno, sono previste attività di formazione alla mobilità sicura e sostenibile dirette agli allievi della scuola materna, primaria e secondaria di primo grado, con incontri didattici in aula e attività pratiche sul territorio. 

Le attività in classe, iniziate a novembre, con la realizzazione dei primi incontri effettuati dalla Polizia Locale dei comuni di Candelo Benna e Sandigliano, in collaborazione con la locale Stazione dei Carabinieri, sono state sospese durante la pausa natalizia, e si concluderanno con gli alunni della scuola secondaria il prossimo febbraio, mentre per la prossima primavera saranno pianificate le uscite a piedi delle classi quarte, alla scoperta della propria città, per mettere in pratica quanto appreso in aula.

L’attività culminerà nella giornata della sicurezza stradale, appuntamento ormai atteso da tutti gli alunni delle classi quinte della scuola primaria. L’evento, giunto alla settima edizione, vede la partecipazione di circa 200 allievi, provenienti da nove comuni, ad un momento finale di aggregazione e riflessione con le forze dell’ordine, la protezione civile, l’Arma dei Carabinieri, 118, vigili del fuoco, etc..., con prove teoriche e pratiche per pedoni e ciclisti. Al termine delle attività tutti i ragazzi riceveranno la patente di “buon utente della strada”, personalizzata con i propri dati e la fotografia, accompagnata da gadget ed accessori inerenti la sicurezza stradale, nonché oggettistica offerta dagli sponsor aderenti al progetto.

Il progetto “In strada … educando”, elaborato dai Comuni di Candelo, Sandigliano, Benna e Villanova, appartenenti all’Istituto Comprensivo “Cesare Pavese” di Candelo-Sandigliano, in collaborazione con la Provincia di Biella, giunge al terzo anno di attività, coinvolgendo di più di 1000 alunni e interagendo con altri progetti di educazione stradale ed educazione alla legalità già operativi sul territorio (TiMuovi – progetto legalità, etc.). 

Anche quest’anno, sono previste attività di formazione alla mobilità sicura e sostenibile dirette agli allievi della scuola materna, primaria e secondaria di primo grado, con incontri didattici in aula e attività pratiche sul territorio. 

Le attività in classe, iniziate a novembre, con la realizzazione dei primi incontri effettuati dalla Polizia Locale dei comuni di Candelo Benna e Sandigliano, in collaborazione con la locale Stazione dei Carabinieri, sono state sospese durante la pausa natalizia, e si concluderanno con gli alunni della scuola secondaria il prossimo febbraio, mentre per la prossima primavera saranno pianificate le uscite a piedi delle classi quarte, alla scoperta della propria città, per mettere in pratica quanto appreso in aula.

L’attività culminerà nella giornata della sicurezza stradale, appuntamento ormai atteso da tutti gli alunni delle classi quinte della scuola primaria. L’evento, giunto alla settima edizione, vede la partecipazione di circa 200 allievi, provenienti da nove comuni, ad un momento finale di aggregazione e riflessione con le forze dell’ordine, la protezione civile, l’Arma dei Carabinieri, 118, vigili del fuoco, etc..., con prove teoriche e pratiche per pedoni e ciclisti. Al termine delle attività tutti i ragazzi riceveranno la patente di “buon utente della strada”, personalizzata con i propri dati e la fotografia, accompagnata da gadget ed accessori inerenti la sicurezza stradale, nonché oggettistica offerta dagli sponsor aderenti al progetto.